killer di trieste con la pistola in mano

Diffuso in queste ore un video della sparatoria avvenuta lo scorso 4 ottobre nella Questura di Trieste in cui hanno perso la vita due agenti della polizia, Pierluigi Rotta e Matteo Demenego. Nel video diffuso quest’oggi dalla Polizia si vedono i momenti esatti in cui Alejandro Augusto Meran, il killer ora in carcere, inizia a sparare impugnando tra le mani le due pistole sottratte precedentemente ai due agenti.

La drammatica sparatoria: le immagini delle telecamere interne

Attimi di terrore, seminato nella Questura di Trieste da Meran, il rapinatore killer, ripreso mentre impugna le due pistole e spara per poi fuggire all’esterno dell’edificio.

Un furia omicida cieca che lo porta ad esplodere colpi ad altezza uomo uno dopo l’altro. A riprendere questi drammatici momenti sono state le telecamere di sicurezza posizionate all’interno della questura che hanno immortalato tutto il percorso del killer di Rotta e Demenego. Una corsa frenetica all’interno dell’edificio, compiuta con le pistole in mano alla ricerca del fratello. La ripresa che integralmente, messa agli atti, durerebbe più di quanto sia possibile vedere, immortala Meran nella sua fuga sino al parcheggio adiacente alla questura mentre tenta di fuggire forzando la portiera di una volante della polizia e prima della risposta al fuoco da parte degli agenti che lo ha intercettato.

GUARDA IL VIDEO: