Alessandra Viero e Gianluigi Nuzzi. Fonte: Quarto Grado/Facebook

Il caso della morte di Marco Vannini continua a essere centrale nei programmi di approfondimento e di inchiesta. Questa sera, Gianluigi Nuzzi e Alessandra Viero ne parleranno a Quarto Grado. Il programma tornerà ad accendere i riflettori anche su un altro caso contorto di cronaca nera: la morte sospetta di Annamaria Sorrentino.

Quarto Grado sul caso di Marco Vannini

Questa sera su Retequattro alle 21.25 torna Quarto Grado, con le sue inchieste e i suoi approfondimenti giornalistici. Gianluigi Nuzzi e Alessandra Viero si occuperanno del caso di Marco Vannini. In un post della pagina del programma su Facebook si legge: “La procura di Civitavecchia ha archiviato il procedimento contro l’ex maresciallo dei carabinieri Roberto Izzo, coinvolto nel caso dall’amico Davide Vannicola, che lo accusava di aver coperto e difeso Ciontoli la notte dell’omicidio“.

In un altro, una domanda che riecheggia: “Caso Vannini: nuove ombre sulla famiglia Ciontoli. Davvero Antonio Ciontoli non sapeva maneggiare le armi?“. Di tutto ciò si parlerà oggi in prima serata e chissà che non si riesca a rispondere ad alcuni degli interrogativi che, dal 2015, pendono sull’omicidio di Vannini.

Gianluigi Nuzzi e Alessandra Viero sulla morte di Annamaria Sorrentino

La trasmissione si occuperà anche dell’intricato caso di Annamaria Sorrentino, l’ex miss Campania morta in circostanze sospette il 16 agosto scorso.

La donna è caduta dal terzo piano di un appartamento a Tropea dove si trovava in vacanza con il marito e altre 2 coppie di amici. Dopo 2 giorni di atroci sofferenze, è morta in ospedale. Le indagini della Procura di Vibo Valentia sono ancora in corso e, per ora, non ci sono indagati nel registro. La famiglia di Annamaria non crede alla versione del marito, Paolo Foresta che, alle forze dell’ordine ha detto che la moglie si è gettata volontariamente. Questi è già stato ospite di Quarto Grado e ha provato a rispondere ad alcuni degli interrogativi, che ancora non trovano soluzione, di Luisa Sorrentino, la sorella della vittima.

Tutti provano a chiarire cosa sia successo quel giorno

Del caso della bellissima miss Campania si stanno occupando diversi programmi, tra questi Chi l’ha visto? e Storie Italiane. Nessuno crede fino in fondo alla storia del suicidio, secondo i familiari della giovane donna, Annamaria voleva separarsi e ricominciare una vita nuova. Nel programma condotto da Eleonora Daniele è uscito fuori che, secondo un testimone presente in casa quel giorno, la Sorrentino poco prima di cadere nel vuoto era fuggita proprio dal marito che voleva avere un rapporto con lei. Secondo quanto detto da Andrea Biavardi, direttore del settimanale Giallo, durante la trasmissione, a non convincere è “il continuo cambiamento di versione degli occupanti di quella casa“.

Inoltre, Biavardi ha fatto sapere che la notizia che la vittima stesse scappando dal marito è stata “confermata a verbale“. Non vi è nulla di certo, né di chiaro, in questa vicenda. Per il direttore del settimanale: “L’unica cosa che mi sembra certa è che Annamaria non si è suicidata“. In quanto la dinamica, la ricostruzione dei fatti, dimostrerebbe il contrario.

Immagine in evidenza: Alessandra Viero e Gianluigi Nuzzi. Fonte: Quarto Grado/Facebook