heather parisi

Heather Parisi sarà ospite della puntata di Verissimo, il talk di Silvia Toffanin. La celebre ballerina, che vive ad Hong Kong, ha concesso alla Toffanin un’intervista molto personale, parlando del periodo in cui ha sofferto di bulimia e della sua carriera televisiva. Parisi ha affrontato anche il discorso del suo travagliato rapporto con Lorella Cuccarini, usando parole taglienti. Tra le due showgirl non c’è mai stato buon sangue, ma Heather Parisi spiega che semplicemente non hanno rapporti.

Heather Parisi a Verissimo: la lotta contro la bulimia

La ballerina avrebbe sofferto di questo disturbo dell’alimentazione mentre era impegnata con Fantastico 4 insieme a Gigi Proietti.

Ero talmente infelice della mia vita privata che mangiavo di tutto e poi vomitavo l’anima. Sono riuscita a pesare 43 chili. Più mi dicevano che ero troppo magra, più continuavo a mangiare e vomitare“, racconta Heather Parisi. La ballerina prosegue spiegando che in quel periodo era attorniata da “persone terribili che mi hanno portato a prendere decisioni sbagliate“, mentre è stato il marito Umberto Maria Anzolin ad aiutarla ad uscirne.

Il rapporto con Lorella Cuccarini? Nessuno

Il confronto sempre acceso tra Heather Parisi e Lorella Cuccarini ha destato diverse curiosità sul rapporto tra le due colleghe e rivali artistiche.

L’americana però è gelida: “Perché dobbiamo parlare di ‘santa subito’? Non abbiamo mai litigato“. Parisi spiega che non ci sarebbero stati contatti tra le due durante la collaborazione per Nemica Amatissima: “Non l’ho mai incontrata, neanche in sala prove e per me è stato molto strano. È stata un’esperienza che potevamo vivere in un altro modo. Lei non è niente per me“. La ballerina conclude spiegando che da parte sua c’è indifferenza: “Non fa parte della mia vita“.

Il successo grazie alla gavetta

Per quanto riguarda la sua carriera, Heather Parisi non ritiene di dover ringraziare nessuno. In merito alla sua “scoperta” da parte di Pippo Baudo chiarisce che non si tratta di fortuna: “La mia fortuna sono stati il mio talento e la gavetta che ho fatto.

Secondo me, senza la gavetta e il sacrificio non vai da nessuna parte“.