iva zanicchi e amadeus

Il rapporto di Iva Zanicchi con Sanremo è sempre stato molto burrascoso. Specie dopo l’ultima partecipazione. Ad oggi, con il Festival sembra non esserci stato ancora un vero e proprio chiarimento.

In una lunga intervista rilasciata al settimanale Oggi, la cantante ha rivelato l’insospettabile retroscena che si cela tra le quinte dell’Ariston e che la riguarda molto da vicino. Nella chiacchierata spunta il nome di Amadeus, che sarebbe molto legato a qualcuno che avrebbe deciso di ostacolare in tutti i modi un’eventuale partecipazione della Zanicchi a Sanremo.

Chi c’è dietro l’allontanamento di Iva Zanicchi?

Ad Oggi Iva Zanicchi non ha nascosto il suo desiderio di partecipare al prossimo Festival di Sanremo.

Tuttavia, la stessa Iva non vede alcuna possibilità di realizzare questo desiderio.

Con un tono a metà strada tra l’arrendevole e l’amareggiato Iva nemmeno spera di provarci: “Sarebbe inutile…” comincia l’artista. Poi spunta fuori l’ostacolo, una figura misteriosa di cui la Zanicchi non fa il nome, ma che all’Ariston non la vuole. “Un tizio molto vicino ad Amadeus, e molto potente, ha giurato che a Sanremo la Zanicchi non ci metterà più piede…“. Dichiarazioni che lasciano i fan perplessi e con tanti interrogativi senza risposta.

Iva a Sanremo

In un mood in cui domina l’amarezza la Zanicchi ha cominciato a ripercorrere le sue esperienze a Sanremo, ricordando quelle più difficili e che preferirebbe dimenticare.

In particolare ricorda l’episodio in cui Roberto Benigni intervenne come super ospite all’Ariston, commentando proprio il brano che la Zanicchi portò in gara, Ti Voglio Senza Amore. “Massacrò il testo della mia canzone…Mi fece passare per una donna di strada… Una ‘tirata’ offensiva, vergognosa, organizzata…“. Quella fu l’ultima volta di Iva a Sanremo. Sono passati 10 anni da allora ma la cantante non ha dimenticato quel Festival. In tutto questo tempo Benigni ha telefonato alla cantante per chiederle scusa: “L’ho perdonato“.

La sua seconda volta

La Zanicchi ha ricordato anche la sua seconda volta a Sanremo. Era il 1966, anno in cui Adriano Celentano si presentò al Festival con Il Ragazzo della Via Gluck, che fu esclusa dopo appena la prima serata.

Come ricorda Iva, Adriano “Inscenò una protesta molto rumorosa… Ma era il caso di cominciarla quando toccava a me cantare? Non volevo esibirmi, ma Mike Bongiorno mi preso e mi disse: ‘Se non cominci ti sbatto fuori“.