gemma e juan

Si chiude così, con uno scacco matto della Dama Bianca, il corteggiamento di Juan Luis Ciano nei confronti di Gemma Galgani. Per quanto la torinese possa aver mostrato tutte le sue fragilità, questi 10 anni di ricerca dell’anima gemella l’hanno forgiata ed ora Gemma con orgoglio di chiara di saper riconoscere un bluff quando lo incontra.

Inutili le repliche del campano di origini argentine. La Dama non vuole sentire ragioni e smonta pezzo dopo pezzo quella che ritiene essere stata la messa in scena del cavaliere. La Galgani non si risparmia i dettagli e torna a quella notte trascorsa insieme a lui in hotel, in cui sono sorti i primi dubbi.

Gemma Galgani chiude con Juan

Il pubblico appassionato del Trono Over sapeva bene che al rientro dalle vacanze natalizie ci sarebbero stati grandi confronti. Uno su tutti quello tra Gemma Galgani, l’eterna Dama che cerca l’amore, e il nuovo cavaliere Juan Luis Ciano. Ebbene la Galgani è andata dritta al punto, chiudendo in maniera definitiva ed irrevocabile la sua storia con l’argentino.

Senti bello, hai perso” comincia spedita la Dama.

Sei un bluff dalla testa ai piedi, non sei nemmeno un signore, non vali meno che niente. Sei un bugiardo e posso dimostrarlo con le prove” asserisce sicura Gemma. Poi l’accusa: “Mi hai rubato i sogni”.

Quella notte insieme

Impossibile per Gemma non tornare a quella notte trascorsa insieme in hotel, dove per l’appunto non è accaduto nulla che segnasse una svolta tra loro, ma che comunque l’ha profondamente delusa.

“Non volevo raccontare cos’è accaduto al risveglio perché sono una signora” prosegue indignata la Dama. “Lui non ha avuto rispetto. È andato in bagno e rumoreggiava.

Tremavano i muri, sembrava ci fosse un terremoto. Il concierge è venuto a chiedermi se ci fossero dei problemi“.

In cerca di visibilità

Nel corso dei primi tempi della loro relazione, di cui Gemma ne assaporava tutta la magia, molti hanno accusato Ciano di corteggiare la Galgani solo per sfruttarne la popolarità. Presto, però, la Dama ha avuto le prove che quanto dicessero fosse plausibile.

Tu sei qua per una scommessapunta il dito la Galgani.Quale sarebbe? Lo ha scritto il tuo amico, lo stesso del quale mi hai parlato.

Hai tante cose da nascondere. Sei un bluff, hai sottovalutato la mia intelligenza. Pensavi che io fossi infatuata e non capissi più niente. Volevi che io venissi a Napoli a fare le serate con te e con la tua amica che si occupa di eventi“. La Dama è irrefrenabile: “Tu inizialmente mi hai detto che avrei dovuto imparare delle canzoni per poterle cantare insieme a te durante le serate. Mi hai parlato anche di altri progetti. Mi hai sottovalutata, mio caro. Da quando ti conosco ho sempre e solo pianto. Napoli la adoro ma non ho intenzione di andarci per sponsorizzare te“.

La risposta di Juan Luis

La replica di Juan Luis è timida e molto debole. L’argentino prova a difendersi: “Stai dicendo un’eresia. Non ti ho mai proposto di fare serate. Non lo avrei mai fatto perché sono un galantuomo“. E ancora: “Tu hai esagerato, i tuoi atteggiamenti mi hanno bloccato. Sono venuto qui per conoscerti, ero attratto da te poi hai cominciato a lamentarti e io mi sono bloccato. Ho sottovalutato il programma televisivo, non pensavo si potesse scendere fino a questo“.

Poi la richiesta per una seconda chance: “Io vorrei conoscerla ulteriormente ma penso che questa donna non abbia alcuna intenzione di farsi conoscere. Ti propongo di conoscermi meglio così potrai scegliere. Non mi hai conosciuto profondamente, non hai capito la mia interiorità“. Ma la Dama ormai è irremovibile. “Io vivo in un mondo pulito. Non voglio vivere nel fango che mi hai proposto tu, quello delle falsificazioni. Non voglio continuare a conoscerti, per me il discorso è chiuso. Un ultimo ballo? Proprio no. L’unica canzone che potremmo ballare è “Ladro” di Mina“.