cristina plevani salvo

Il Grande Fratello Vip comincia con una dura squalifica, quella di Salvo Veneziano, Highlander di questa edizione, ex concorrente della prima. Mediaset ha emesso un comunicato in cui ha annunciato l’immediata esclusione di Veneziano, interrompendo il televoto. Motivo del provvedimento alcune frasi sconvenienti, pronunciate da Salvo nei confronti di un’altra concorrente, Elisa De Panicis.

Ovviamente l’episodio è subito divenuto argomento caldo dei principali talk-show, come Mattino 5. Ospite al programma di Federica Panicucci la moglie di Salvo in persona Giusy, che ha difeso il marito. Ma dalla parte di Salvo anche l’ex coinquilina, vincitrice del primo Grande Fratello, Cristina Plevani.

Accuse di violenza e sessismo

Le frasi di Salvo Veneziano, che per l’occasione si è anche guadagnato un tapiro, sono state accusate di violenza e sessismo. Parole forti, che hanno subito scatenato l’indignazione di molti telespettatori e acceso il dibattito.

In sua discolpa sono quindi intervenute persone che lo conoscono da sempre, che hanno vissuto a contatto con lui, e che negano di aver riscontrato qualsiasi impulso violento nell’Highlander concorrente di questo Grande Fratello Vip.

Cristina Plevani in difesa di Salvo

Sia sui social che attraverso la tv una vecchia conoscenza di Salvo ha voluto schierarsi in sua difesa.

Si tratta di Cristina Plevani, che ha dichiarato di conoscere Veneziano a fondo, in quanto persona e non personaggio televisivo. “Lo difendo perché lo considero uno di famiglia” ha detto Cristina. “Condanno le parole” ha poi specificato. “Ma mi dispiace che oggi la figura di Salvo vengo associata alla violenza sulle donne, perché so che non è un violento“.

Alla luce di questa premessa Cristina sostiene che Salvo non è mai stato un violento.

Pur riconoscendo la gravità di quelle parole, la Plevani ritiene che l’ex coinquilino si sia lasciato trascinare da un’eccessiva esuberanza, molto carico dopo la sua entrata nella Casa. Poi ha aggiunto: “Mi sento di dire una cosa, ha pagato per il suo eccesso di ignoranza“. Già in precedenza ha notato in Salvo questo mancata forza del controllo, invitandolo spesso a riflettere sulle conseguenze che le sue parole potrebbero avere.