madre luigi favoloso nina moric

Luigi Favoloso è ancora latitante da un po’, e a parlare della scomparsa sono in studio a Live – Non è la d’Urso la madre Loredana e Nina Moric. La modella croata ha lanciato pesanti accuse all’ex compagno, dichiarando che Favoloso ha alzato le mani su lei e il figlio Carlos. A coronare il parterre di Barbarella Gianluigi Nuzzi, che si è occupato della scomparsa o presunta tale, e Alessandra Mussolini.

Gianluigi Nuzzi critico sulla scomparsa di Luigi Favoloso

La madre di Luigi Favoloso difende la sua posizione dalle accuse. Loredana sostiene di non vedere il figlio da diverso tempo: “Che mio figlio è scomparso da casa è reale, che io sia andata dalla polizia preoccupata è un fatto. Nina può accusarmi di ciò che vuole. Lei si sveglia al mattino e decide di accusare qualcuno come nulla fosse. Io ho una voglia matta di vederlo e sto iniziando anche ad essere un po’ arrabbiata con lui“. Gianluigi Nuzzi dichiara di crede che Loredana sia in buonafede, ma lo scontro degenera sulle telecamere, i cui filmati sarebbero stati acquisiti dalla polizia, come spiega il giornalista. La madre di Favoloso nega con forza ma Nuzzi attacca: “Noi abbiamo il dovere delle persone che scompaiono, sono 60mila l’anno, drammi veri, non di un ragazzo che si nasconde dietro la foglia di fico“.

Loredana lancia accuse a Nina Moric

Loredana porta in studio un vocale che le avrebbe mandato Nina Moric, in cui la modella dichiara che pensava Luigi Favoloso fosse con i genitore e che non sa cosa dirle. “Pensavo che fosse a Napoli per il compleanno, io dovevo partire per la Croazia con la mamma e con la zia, ma poi non sono più partita. Non so dove sia, anche io ho provato a chiamarlo ma ha il telefono staccato“, dice nel vocale la Moric. Loredana si impunta sul fatto che non può averla picchiata dato che la modella ha provato a cercare Favoloso più volte. “Le donne sono anche stupide signore. Questa è una storia di vip di storie che accadono in famiglie normali di donne che vengono picchiate“, dice la Mussolini a Loredana.

Nina Moric: “Io dico la verità”

Nina Moric dichiara di essere stata spaventata sapendo della scomparsa, dato che Luigi Favoloso le mandava messaggi con intenti suicidi fino al mese prima. “Io dico la verità perché non sarei qui a parlare di me e mio figlio. Lei non sa cosa significhi“, dice la modella all’ex suocera, “Tu hai sporto la denuncia dicendo che era sparito il fidanzato di Nina Moric. Tutto questo teatro è stato fatto perché lui era il fidanzato di Nina Moric, con che coraggio?“. Moric si sfoga: “Lui è il traditore, per 5 anni mantenuto. Lui mi ha voluto bene, anche lui a me. Ora non sono qui a sparare per la croce rossa, ma per favore il cavalier servente. Ma come ti permetti?“. La modella precisa che Io mio padre non lo sento da 15 anni per queste stesse motivazioni e magari c’è un motivo per cui ho perdonato tuo figlio. Non ti permettere di nominare mio padre“.

Nina Moric: “La denuncia è stata depositata”

Nina Moric spiega le sue motivazioni: “Non ho fatto la denuncia alla polizia, perché deve essere fatta da un legale, deve contenere tutte le prove, le testimonianza. Ho dato mandato al mio avvocato, quindi dal momento in cui presento la denuncia la Procura apre un fascicolo. Il pubblico ministero comincia con le indagini, diventa un segreto istruttorio e quindi la denuncia non può essere divulgata, perché è un reato“. La denuncia è stata depositata, assicura la modella, “quindi io non ho nulla da temere“. La modella risponde anche su Fabrizio Corona, che ringrazia per il sostegno morale e che dice si sta impegnando per costruire un rapporto con Carlos.