Spettacolo

Sanremo, Amadeus su Bugo: “Mi ha chiesto scusa”. Critiche per la durata del Festival

Amadeus sotto attacco per la durata del Festival di Sanremo da parte della stampa. Intanto commenta l'incidente tra Bugo e Morgan e assicura di aver parlato con entrambi
Amadeus Fiorello in conferenza stampa a sanremo

Durante la conferenza stampa del Festival di Sanremo, Amadeus ha affrontato quanto accaduto ieri, con la rottura tra Morgan e Bugo. Il conduttore si è ritrovato sotto tiro anche per la lunghezza della kermesse giudicata eccessiva dalla stampa, che chiede un controllo maggiore sui tempi. Anche Fiorello ha rassicurato sui rapporti con Tiziano Ferro, una cui battuta sul palco dell’Ariston ha scatenato una tempesta d’odio contro il comico. Insomma, la quarta e penultima puntata di Sanremo, tra top e flop, è stata particolarmente difficile da gestire.

Amadeus alla gogna per i tempi del Festival

Ad Amadeus viene chiesto di rispondere sull’orario incerto del Festival di Sanremo.

Le canzoni, secondo la stampa, sono state mandate troppo tardi e il Festival dura troppo. Per la serata finale si prospetta il rischio per i giornali di uscire senza il vincitore, per la prima volta. I giornalisti pongono la deadline all’una e mezza. “Lo spettacolo per via di questa ragione non ci può essere“, commenta Amadeus stizzito, “La moglie ubriaca e la botte piena non si può avere. Adesso stabiliremo con la rete, io devo togliere delle cose“.

I giornalisti chiedono inoltre come si comporterà se l’anno prossimo verrà riconfermato come conduttore.

Amadeus frena su questa possibilità: “L’anno prossimo non parlerei di probabilissima riconferma. Chi ci sarà l’anno prossimo avrà una sua visione. Non l’ho fatto per costringere gli italiani a rimanere svegli, ma per quel tipo di Festival che avevo in mente che prevede quell’allungamento per aggiungere quel momento di show che nel Festival non si era mai visto“.

Morgan e Bugo: Amadeus ha parlato con entrambi

Amadeus, sull’incidente di ieri sera e l’abbandono del palco di Bugo, ha commentato le voci di una lite prima dell’esibizione: “Quello che è accaduto dietro le quinte io non lo so.

So che tra loro c’è stato un problema personale, la cosa che mi interessa è che è stato cambiato un testo che non poteva essere cambiato“. Rifiuta poi di spiegare cosa non abbia funzionato: “Che cosa si sono detti o qual è il loro problema lo devono raccontare loro. Per me è il testo che fa fede, quel cambiamento Bugo non l’ha potuto accettare“.

Sul cantautore, Amadeus dichiara: “È un ragazzo di un’educazione pazzesca e ci tengo a dirlo. Pensate che la prima cosa che mi ha detto è stata ‘Ti chiedo scusa’. Era veramente triste e affranto per avermi creato un problema.

Mi ha detto ‘Con tutte le cose che hai da fare sei con me alle 4 di mattina, non lo dimenticherò mai’“.

Morgan “tra genio e sregolatezza”

Il conduttore ha parlato anche con Morgan: “Mi ha mandato un messaggio questa mattina, anche lui era dispiaciuto. Morgan lo conosciamo, si dice genio e sregolatezza, ci sta“. Sul rapporto personale: “Io credo che i due che sono molto amici i caratteri non siano uguali e qualcosa è successa, ma loro sono molto amici e io l’amicizia la rispetto. Mi auguro che possano risolvere e continuare a portare questa canzone che è molto bella. Morgan è stato molto carino con me“.

La querelle tra Fiorello e Tiziano Ferro

Fiorello torna a commentare anche l’incidente con Tiziano Ferro, con cui ora è tornata la pace: “Poteva essere Tiziano Ferro, potevo essere io, poteva essere chiunque.

Dici una cosa convinto che sia divertente ma non è così, e da quella cosa scaturiscono cose più pesanti“.

Nessun rancore quindi: “Succede. Tiziano pensava di fare una battuta e si è ritrovato con questa roba qua“, spiega l’attore, “Abbiamo chiarito. Posso aggiungere che il momento più bello del mio Festival è stato il pomeriggio, alle prove, quando ci siamo incontrati con Tiziano e abbiamo chiarito.

Ci siamo mandati messaggi e il più bello lo voglio leggere: ‘Il Belpaesone non ti tradisce mai, vai Fiore dormi bene, sono super felice’“.

Non c’è perdono per Selvaggia Lucarelli

Il comico parla anche della lite con Selvaggia Lucarelli: “È uscita una mia intervista. Era una telefonata, ingenuamente ho fatto una telefonata. Non sono il Dalai Lama. Mi sono detto: ‘Sono anni che non chiamo un giornalista’. Avevo letto una cosa che mi ha dato fastidio e mi sono sfogato“.

Fiorello non sapeva che il suo sfogo sarebbe stato pubblicato: “A un certo punto, leggo ed era stato tutto pubblicato. Ero al telefono con Selvaggia Lucarelli, sì. Vi dico la mia verità, non pensavo la pubblicasse. Se fossi un giornalista direi: ‘Posso pubblicare questa telefonata?’“.

Potrebbe interessarti