loredana lecciso e al bano

Lo hanno visto tutti, sono nati meme esilaranti dalla scivolata di Al Bano sulle scale di Sanremo, mentre si guadagnava il palco al fianco della ex moglie Romina Power. La coppia della musica italiana era tra gli ospiti più attesi della prima serata del Festival e già dall’ingresso ha attirato l’attenzione del pubblico.

Una scena su cui la rete si è scatenata. Ma ospite di Barbara D’Urso a Live, Loredana Lecciso, ex compagna del cantante, ha spiegato come sono andate le cose.

Al Bano “scivola scivola scivola”

La gradinata di Sanremo, si sa, fa paura a tutti.

Chiunque indugia, chiunque teme il peggio. Sabrina Salerno scendendo è rimasta incastrata con il tacco della scarpa tra uno scalino e l’altro. Mara Venier per non rischiare ha tolto le scarpe e l’ha percorsa scalza. Gali, con l’aiuto di uno stuntman, ha simulato una rovinosa caduta che ha spaventato tutti, solo per fare spettacolo.

Quanto ad Al Bano, se no fosse stato per Romina, al suo fianco che lo ha trattenuto, scivolando stava per anticipare di qualche giorno l’esibizione del rapper. Ovviamente tutta Italia ha assistito in diretta allo scampato pericolo.

E naturalmente non sono mancati montaggi e meme divertenti che piazzavano il sottofondo di Mina con “Scivola, scivola, scivola” tormentone pubblicitario della Tim, onnipresente durante le serate di Festival.

La verità secondo Loredana Lecciso

Ospite a Live – Non È La D’Urso la scorsa domenica, Loredana Lecciso ha chiarito l’episodio. Nessuna scivolata, nessun piede in fallo, secondo la Lecciso, ma soltanto una gag divertente, una burla di quel mattacchione di Al Bano. “No no, si è detto di tutto, si è detto che fosse stato appesantito da Romina, si è detto che stesse scivolando, ma in realtà non è così” ha spiegato l’ex compagna.

Poi Loredana ha precisato: “Appesantito, sì, perché si era poggiata, che carina, con quella sua casacchetta. Comunque, in realtà non stava scivolando, era stato tutto provato, doveva essere una gag. L’importante è che l’esibizione fosse bellissima: in fondo l’applauso dell’Ariston era quello di tutta l’Italia“. Insomma stavolta il signor Carrisi ce l’ha proprio fatta.