Francesco Gabbani

Tornato a Sanremo dopo la vittoria di 3 anni fa con Occidentali’s Karma, Francesco Gabbani ha ottenuto un secondo posto al Festival di Sanremo con la nuova Viceversa. E in un’intervista a TgCom24 ha voluto dichiarare: “Il Festival l’ho vinto tornandoci“.

La pausa che ha dato vita a Viceversa

Dopo la vittoria del Festival, nella categoria Nuove Proposte con il brano Amen del 2016, e il successo tra i Big nell’edizione 2017, Francesco Gabbani si è preso un periodo di pausa, durante il quale ha dato vita alla canzone che lo ha portato nuovamente sul podio dell’Ariston.

È un nuovo inizio, che mostra un’altra faccia di me artista, quella più intimista ed emozionale”, ha dichiarato il cantante all’indomani della finale.

Il cantautore, nato a Carrara nel 1982, si è detto sorpreso per il suo piazzamento finale: “Tolta l’ipocrisia sono veramente soddisfatto e contento di questo secondo posto, anche perché io il Festival l’ho già vinto dal punto di vista personale tornandoci – aggiunge Gabbani – Considerando cosa significhi venire a Sanremo portando le proprie canzoni, è davvero una soddisfazione”.

Gabbani e il suo inno alla condivisione

Con il suo nuovo lavoro Gabbani auspica un ritorno alla “consapevolezza della forza della condivisione”, e dedica il brano a tutte le persone “deboli e indifese.

Si dice estremamente contento per la vittoria di Diodato, “un artista che merita in questo momento di avere queste posizioni, scrive canzoni con l’animo aperto”.

Questo però deriva anche dallo spirito con il quale Francesco si è presentato al Festival, senza competitività ma con il solo intento di portare sul palco la propria musica: “Penso sia stata la mia sincerità, il mio modo di essere spontaneo e autentico sul palco che è arrivato”.

Un nuovo album e un concerto speciale

Il nuovo album uscirà il giorno di San Valentino, e per il cantautore: “Dentro c’è il meglio di questo mio ultimo anno e mezzo. Non vuole essere un concept album, ma c’è un filo conduttore che corre tra tutte le canzoni: un inno alla condivisione”. Ma non solo. È anche “un modo per interrogarmi su chi io sia in rapporto agli altri. Se mi guardo allo specchio vedo soprattutto una persona libera, conscio e consapevole di essermi sempre mosso nel rispetto degli altri”.

E per chiudere in bellezza le soddisfazioni dell’ultimo periodo, Gabbani ha anche annunciato un concerto speciale all’Arena di Verona l’8 ottobre. Una serata che avrà anche un valore simbolico per l’artista, pronto a fare il definitivo salto di qualità: “Io sarò lì per la gente. E viceversa”.

Approfondisci:

Tutto sul Festival di Sanremo

Sanremo 2020, il manager di Bugo su Morgan: “Va aiutato, stategli vicino”

Georgina Rodriguez: il ringraziamento ad Amadeus

Sanremo 2020: come ha reagito Levante alla vittoria dell’ex Diodato?