Lapo Elkann

Lapo Elkann ritorna a camminare, dopo il grave incidente d’auto, e lo fa nell’unico posto in cui un’icona di stile può muovere i suoi primi passi (naturalmente su scarpe d’elite): Saint Morirz. Il rampollo di casa Agnelli è stato paparazzato proprio nell’esclusiva località vacanziera con un look – manco a dirlo – come al solito da copertina. Ad attirare l’attenzione, però, non è stato l’outfit ma un bastone…

Bastone al posto degli scii

A fine gennaio avevamo già visto Lapo abbandonare la sedia a rotelle per un bastone. Oggi, a distanza di settimane, quel fondamentale sostegno non è stato ancora abbandonato.

Archiviata la fisioterapia in Svizzera, però, Elkann si è concesso dei giorni di vacanza ed è stato immortalato dai fotografi del settimanale Gente. La rivista lo ha paragonato a Gianni Agnelli, modello che Lapo non ha mai negato di voler inseguire. Mocassini con calze fluo, pellicciotto senza maniche, immancabile giacca e un bastone a cui poggiarsi. In effetti, la somiglianza c’è e si vede.

Lapo Elkann
Lapo Elkann paparazzato da Gente

Le parole contro Salvini

Intanto, però, tra una vacanza e l’altra, Lapo ha intavolato una piccola querelle con Matteo Salvini.

Qualche tempo fa, infatti, Elkann si era schierato pubblicamente contro Salvini bollando il suo “comportamento sul tema migranti” come “dissolutivo e non costruttivo”. Salvini gli aveva risposto in modo secco: “In qualunque paese normale un signore che è stato coinvolto in quello in cui è stato coinvolto il signor Lapo Elkann avrebbe l’attendibilità di quel gabbiano”. Oggi, però, che la notizia si è nuovamente fatta calda in seguito agli sviluppi sul processo di Salvini, Elkann è tornato all’affondo: “Il mio gabbiano vola libero sul mare, il tuo in tribunale”.

In rete, per dare dei colpi assestati, il bastone non serve.