Clizia Incorvaia

Un altro colpo di scena irrompe nell’edizione del Grande Fratello Vip targata Signorini, che sul fronte delle sorprese amare non sembra avere pace. Squalificata Clizia Incorvaia: il provvedimento fa tremare l’assetto del reality dopo la bufera per le frasi choc contro un coinquilino.

Squalificata Clizia Incorvaia

Il sipario sul caso Incorvaia si è aperto con le dichiarazioni della ragazza, che al conduttore ha detto: “Io ritenevo Denver un amico, mi potevano nominare tutti ma non lui. Ho messo troppo sentimento“. Secondo la Incorvaia, il voto contro di lei sarebbe una sorta di tradimento.

Non c’era cattiveria, ho nominato semplicemente lei perché ho sempre avuto grande rispetto nei confronti di Paolo (Ciavarro, ndr) e dovendo scegliere chi nominare ho nominato Clizia. Mi spiace vederla così scossa“.

Clizia Incorvaia non è riuscita a giustificare la sua condotta, e le scuse al conduttore e al pubblico non sono servite. I toni usati contro Denver, per i vertici del Grande Fratello Vip, sono intollerabili e le sono valsi la squalifica dall’edizione 2020 del reality.

Un provvedimento durissimo che era già nell’aria, dopo quanto annunciato dalla produzione per motivare l’annullamento del televoto che vedeva la concorrente in corsa contro Antonella Elia, Paola Di Benedetto e Andrea Montovoli.

Poche ore prima della diretta in prima serata, in un comunicato ufficiale della trasmissione si definivano “inaccettabili” le frasi di un concorrente.
Protagonista proprio l’ex di Francesco Sarcina, dunque, dopo la furiosa lite esplosa con il coinquilino Andrea Denver nel post nomination.

GF Vip: le frasi choc contro Andrea Denver

Clizia Incorvaia aveva affrontato Andrea Denver a muso duro, dopo l’esito delle ultime nomination che l’hanno vista finire al televoto. Le sue parole non sono passate inascoltate, e hanno sollevato un rumore di fondo sempre più forte sui social.

Tu non ammazzi un fratello pugnalandolo alle spalle e poi dici di essere pentito. Della nomination non me sbatte, io sono rimasta male al cuore perché tu sei un maledetto Buscetta. Tu sei pentito, un Buscetta e io non parlo con i Buscetta. Io non parlo con i pentiti“.

In apertura della diretta del 24 febbraio, Alfonso Signorini ha definito “irripetibili” le affermazioni della modella, sostenendo che il provvedimento adottato nei suoi confronti è stato doveroso e necessario.

Potete crocifiggermi – ha detto la modella tra le lacrime –, ho detto una cosa da cretinetta, infantile, da ragazzina stupida che non sapeva cosa stava dicendo. Voglio andare fuori, non so perché l’ho fatto. Io ho vissuto tutto sulla mia pelle, ho sbagliato“.

Il comunicato dello staff dell’influencer

Poche ore prima della clamorosa uscita di scena della concorrente, il suo staff aveva provato a metterci una pezza con un comunicato pubblicato su Instagram. Inutile il tentativo di ridimensionare la questione: per Clizia Incorvaia l’avventura finisce qui.

Secondo il management della modella, quello portato avanti da chi ne chiedeva l’espulsione sarebbe stato un “accanimento” e una “esagerata condanna mediatica”.

Ma nulla è servito a lenire gli effetti collaterali del pessimo sipario andato in onda e causa della sua esclusione dal reality. Dopo il caso Salvo Veneziano, quella di Clizia Incorvaia è la seconda squalifica dell’edizione targata Alfonso Signorini.

Approfondisci

Tutto sul Grande Fratello Vip

GF Vip: sponsor contro Clizia Incorvaia

Clizia Incorvaia e Paolo Ciavarro: passione al GF Vip