Luca Zingaretti in Montalbano

Il Commissario Montalbano sta per tornare sul piccolo schermo. Dal prossimo 9 marzo su Rai 1 andranno in onde le due puntate inedite, le prime senza Andrea Camilleri, autore dei romanzi da cui è tratta la fiction, il regista Sironi e lo scenografo Luciano Ricceri.

Il primo episodio inedito: “Salvo amato, Livia mia”

Dopo la scomparsa di Alberto Sironi è lo stesso Luca Zingaretti ad essere alla regia della fortunata fiction Rai. Il primo episodio, in onda il prossimo lunedì 9 marzo, dal titolo Salvo amato, Livia mia, il commissario sarà impegnato nelle indagini sulla morte di una giovane donna, Agata Cosentini, trovata senza vita negli uffici del Comune.

Montalbano inizia ad indagare sulle amicizie della vittima, per poi scoprire che Agata era una cara amica di Livia. La donna, quando era in vita, era una persona molto riservata e con pochi legami affettivi, ma, pur essendo una persona selettiva in merito alle amicizie, risulterà che l’assassino è proprio nella cerchia delle sue frequentazioni. A guidare il commissario nelle indagini ci sarà il solito intuito che, come sempre, lo aiuta a risolvere il caso.

Nel secondo episodio: un incomprensibile attentato

La seconda puntata, dal titolo La rete di protezione, andrà in onda il lunedì successivo, 16 marzo. In questo episodio il protagonista della fiction si troverà di fronte ad un complicato e strano enigma da risolvere: un incomprensibile attentato avvenuto nella scuola che frequenta il figlio di Augello. Sono 2 gli individui che, a volto coperto, seminano il panico fra docenti e alunni facendo irruzione nell’istituto.

Luca Zingaretti: “Devo far sedimentare tutto ed elaborare il lutto

Luca Zingaretti, nel corso della conferenza stampa di presentazione dei 2 nuovi episodi del Commissario Montalbano, ha dedicato delle commoventi parole ai suoi colleghi scomparsi: “Due componenti importanti di questa famiglia, autore e regista, non ci sono più.

Quest’anno abbiamo girato tre episodi, due andranno in onda e uno è per l’anno prossimo” ed ha inoltre aggiunto: “Io voglio celebrarli con tanta gente davanti alla tv e poi decidere se è il caso di finirla qua o prendere il testimone. Devo far sedimentare tutto ed elaborare il lutto“.

Approfondisci

Il ritorno del Commissario Montalbano: “Girare è stato dolorosissimo
Luca Zingaretti dirige il Commissario Montalbano: il ricordo di Alberto Sironi
Luca Zingaretti: chi sono le figlie del Commissario Montalbano