mara venier

Mara Venier ha raccontato la sua quarantena con Nicola Carraro. Spaventata dalla possibilità di essere veicolo di contagio per il marito, dal momento che continua a frequentare gli studi di Domenica In, la conduttrice ha pensato di eliminare ogni contatto diretto.

E quando rientra a casa dal lavoro, zia Mara prende tutte le precauzioni necessari per tutelare se stessa e chi ama. Ma nell’assurdità di questa situazione, la cosa che le manca di più, senza ombra di dubbio è il nipote.

Mara Venier, distanziamento social in casa

Il distanziamento sociale, per Mara Venier, vale anche attraversata la soglia di casa.

Lo ha confessato lei stessa al settimanale Nuovo. “Uso tutte le precauzioni: guanti, mascherina e rispetto la distanza tra le persone” ha dichiarato. “Nello studio televisivo siamo in pochi e io mi sono adattata alla situazione: mi trucco e mi pettino da sola. Quando rientro a casa, fuori dalla porta, mi spoglio completamente e, in mutandine e reggiseno, corro in bagno per farmi la doccia. Poi infilo gli abiti in lavatrice e quindi, finalmente, rivedo il mio Nicola, rimanendo sempre a un metro di distanza da lui” confessa.

Mara è spaventata perché il suo Nicola, reduce da complicazioni polmonari, rientra nella cosiddetta categoria a rischio, che in caso di contagio da Coronavirus potrebbe imbattersi nelle temute complicanze. La coppia, sposata dal 2006 ed innamoratissima, ha dovuto rinunciare al lato più romantico del matrimonio. “Niente coccole tra di noi. Per la verità Nicola ogni tanto allunga una mano, ma io lo freno e non dormo con lui. Per fare certe cose bisogna aspettare tempi migliori: saremmo due incoscienti se ci comportassimo diversamente.

In questo momento si riscopre l’importanza della preghiera e, infatti, la sera, nella quiete della mia stanza, recito il rosario e talvolta mi addormento con la corona tra le mani“.

La lontananza dagli affetti più cari

Con Nicola, almeno vivono sotto lo stesso tetto, ma Mara parla con una punta di tristezza quando pensa al nipotino Claudio. È diverso tempo che non lo vede a causa della quarantena. E la mancanza dei suoi affetti più cari comincia a farsi sentire.