morgan in primo piano

È stata una quarantena difficile per Morgan: mentre già si colgono i primi segnali di crisi con la compagna Alessandra Cataldo, il cantante soffre ancora per lo sfratto subito quasi un anno fa. A causa del mancato pagamento dell’assegno di mantenimento alla figlia Anna Lou, l’artista dovette abbandonare la sua “casa gialla”. Eppure Morgan sembra avere ancora qualche ingombrante sassolino nelle scarpe da levarsi nei confronti di Asia Argento, vista come responsabile del pignoramento. In un’intervista rilasciata al Corriere della Sera il cantante torna ad attaccare la sua ex compagna.

Aria di crisi con Alessandra Cataldo?

La nuova relazione con Alessandra Cataldo, dalla quale ha avuto una figlia lo scorso marzo, non sembra aver portato nuova serenità nella vita di Morgan. “Nascono canzoni e finiscono amori. Una quarantena di dolore assoluto, non aggiungo altro”, riferisce in modo telegrafico, senza voler aggiungere ulteriori dettagli. Il cantante dichiara però di aver composto a distanza con i Bluvertigo delle canzoni malinconiche, in quanto “ispirato drammaticamente dal momento”.

Il rapporto tormentato con Asia Argento

Nel giugno 2019 Morgan fu costretto ad abbandonare la sua abitazione-laboratorio: un provvedimento di cui ancora oggi il cantante rivendica l’incostituzionalità.

“Non posso esercitare il diritto al lavoro”, spiega l’artista, che era solito scrivere e registrare i pezzi nella sua dimora. “Ora è tutto in un deposito, senza ordine”, riflette puntando il dito contro il comportamento di Asia Argento. “Pensate alla cattiveria di Asia…”, aggiunge. La fine della storia con l’ex compagna è stata fonte di grandi sofferenze per il cantante. Morgan ha infatti rivelato di aver vissuto “un crollo fisico” arrivando a pesare 47 chili. “Una notte mi guardai allo specchio: “Domani potrei non essere più al mondo””, ricorda il cantante.

Nel suo libro “Essere Morgan – La casa gialla” l’artista ha scelto di inserire una testimonianza fotografica di quel momento di debolezza: un servizio in cui posa senza veli.

Morgan contro i colleghi cantanti: “Li disprezzo”

L’astio si fa strada tra le parole del cantante quando il discorso si sposta sui cantanti italiani. Bugo? “Mi ha strumentalizzato, voleva solo il mio nome e la mia voce”, dichiara riferendosi all’esperienza sanremese. Gli altri colleghi? “Li  disprezzo”, sentenzia. Il cantante si è sentito abbandonato dalla comunità artistica nel momento dello sfratto.

“Li  chiamavo e sembrava avessero paura che gli chiedessi soldi, ricorda. “Pensano solo al conto corrente”. Si lascia poi andare a un giudizio di valore sulla musica italiana contemporanea: “È piatta, non c’è ricerca armonica, ha paura, è prostata al gusto della gente”.

Approfondisci

Morgan contro Bugo al prossimo Sanremo: la proposta ad Amadeus

Bugo alla riscossa social contro Morgan: “nani col monopattino”