giovanni ciacci e Mara Venier

Giovanni Ciacci è tornato alla fine di aprile al suo Vite Da Copertina, programma di successo condotto al fianco di Elenoire Casalegno. Il format, come molti nelle scorse settimane, è stato sospeso a causa dell’emergenza Coronavirus. Ora Vite da Copertina riapre i battenti con ascolti stellari. In alcune interviste ha commentato con entusiasmo questo risultato sorprendente, ma anche del futuro ritorno di altri show storici.

Proprio nel corso di alcune interviste, Giovanni Ciacci ha approfittato per schierarsi in questo momento al fianco di Mara Venier. La zia d’Italia è stata sommersa di critiche per aver ospitato di nuovo Pamela Prati a Domenica In.

Giovanni Ciacci su Pamela Prati

Giovanni Ciacci non si fida di Pamela Prati, se è pur vero che la showgirl ha chiesto scusa, su invito di Mara Venier, a tutti gli italiani, le sue potrebbero non essere scuse sincere. “Lei non è mai stata plagiata da nessuno, tant’è che esiste un video in cui Prati e Michelazzo si prendono gioco di Barbara D’Ursoha dichiarato Ciacci in un’intervista ad Oggi. E così come un tempo Carmelita anche la Venier.

Mara Venier è stata presa in giro di nuovo da Pamela Prati” prosegue l’esperto di moda sul settimanale.

In pratica, secondo Giovanni, in Pamela Prati non sarebbe cambiato nulla. Da cosa lo ha dedotto lo spiega lui stesso. “Il linguaggio del suo corpo, lo sguardo, la voce, erano gli stessi atteggiamenti dell’altra volta“.

La difesa di Mara Venier

Ingiustificati quindi tutti gli attacchi piovuti su Mara Venier per l’intervista alla Prati a Domenica In.

“La signora Venier per non aver risposto troppo per le rime alla Prati, dico che secondo me non si è accorta che la stava prendendo in giro” ha detto Ciacci ad Oggi.

Il ritorno di Vite da Copertina

Intanto l’ex volto di Detto Fatto si gode il successo che sta riscuotendo su Tv8 con Vite da Copertina. “Un emozione forte, divertente e bella perché noi abbiamo ricominciato quasi subito. Noi siamo stati un mese in lockdown perché abbiamo ricominciato a lavorare il 25 di Aprile ha commentato in un’intervista.

“A Tv8 sin dal primo momento era stato messo tutto in sicurezza con guanti e mascherine quindi l’allerta c’è stata subito” ha aggiunto.

Poi Ciacci ha proseguito: ” I primi giorni è stato particolare, noi non avendo il pubblico, non siamo abituati a risate finte quindi abbiamo sentito meno il cambiamento“. Tuttavia a spa

Dubbi su alcuni “ritorni”

Infine Giovanni Ciacci ha parlato anche delle problematiche per il suo settore legate al lockdown, che ha praticamente premuto il tasto “pausa” sul mondo dello spettacolo. “La tv tornerà, anche se il mondo dello spettacolo non è stato aiutato ed è uno dei più colpiti. Penso che tra qualche giorno il pubblico in qualche modo potrà tornare, magari con meno posti in studio“.

I dubbi più forti però sorgono sul ritorno di Ballando Con Le Stelle dove ha ricoperto il ruolo di concorrente.

Uno show che prevede numeri di ballo difficilmente potrà adattarsi alle norme di distanziamento imposte dalla Fase2. “Come si fa a ballare senza contatto?” si domanda Ciacci in un’intervista a Giornalettismo. “Ci sono le salse sensuali e i balli latino americani per cui il contatto è fondamentale“.