Guglielmo Mollicone a Chi l'ha Visto

Non ce l’ha fatta Guglielmo Mollicone, il papà di Serena Mollicone uccisa nel 2001 dopo essere stata vista per l’ultima volta nella Caserma dei Carabinieri di Arce. Il papà coraggio, che per quasi 20 anni aveva lottato per la verità sulla morte della figlia è venuto a mancare. Aveva 72 anni.

Morto Guglielmo Mollicone

Un uomo forte, tenace, che ha lottato strenuamente prima per la verità e poi per la sua stessa vita. Guglielmo Mollicone era ricoverato presso una struttura sanitaria a Veroli; si trovava lì dopo il grave malore che lo aveva colpito lo scorso novembre.

Ora Serena è con il suo papà” ha fatto sapere la famiglia, ringraziando per la vicinanza espressa e i messaggi di cordoglio.

Il post del parente di Guglielmo Mollicone

Il delitto di Arce

Era il 1° giugno 2001 quando Guglielmo Mollicone vedeva per la prima volta la sua Serena. La ragazza, poco più che 18enne, era uscita di casa per poi sparire nel nulla. Il suo corpo era stato ritrovato pochi giorni dopo nei boschi dell’Anitrella con mani e piedi legati e una busta di plastica in testa; Serena era stata uccisa, ma la sua morte è stata per anni avvolta nel mistero.

L’omicidio di Serena Mollicone fu rinominato come Delitto di Arce, nel corso delle indagini gli inquirenti hanno seguito diverse piste, che ha visto anche l’accusa e il proscoglimento nel 2006 di Carmine Belli, carroziere. La pista seguita poi dagli inquirenti e che ha portato 5 persone a processo, è quella che vede Serena uccisa in caserma da Marco Mottola, figlio del comandante Franco Mottola. La pista si era aperta nel 2008 dopo il suicidio del carabiniere Santino Tuzi, che pochi giorni prima aveva deposto una testimonianza, nella quale dichiarava di aver visto Serena Mollicone entrare in caserma.

Processo fermo a causa del Covid-19

Dopo il rinvio a giudizio dello scorso 27 febbraio, il processo ha subito, come tanti altri, un rallentamento a causa dell’emergenza Covid-19. Si attendeva per il mese di marzo infatti, la decisione in merito al processo da parte della procura.

Guarda il video:

Guglielmo Mollicone ci ha lasciato

Si è spento Guglielmo Mollicone. Fino all’ultimo si è battuto per avere giustizia per la figlia Serena. Dalla fine di novembre era ricoverato in gravi condizioni in seguito a un arresto cardiaco. Profondo cordoglio di Federica Sciarelli e della redazione di “Chi l’ha visto?”.

Pubblicato da Chi l'ha visto? su Domenica 31 maggio 2020

Approfondisci:

Omicidio Mollicone, il padre Guglielmo gravissimo: vive attaccato alle macchine

Omicidio Mollicone, prima udienza dopo 18 anni: “Torturata senza intervenire”