elena santarelli e rita dalla chiesa

Il salotto mattutino di ItaliaSì Giorno per Giorno, in onda dal 1° giugno al posto di Storie Italiane di Eleonora Daniele, è sempre molto animato. Merito dei quattro “saggi” che affiancano il conduttore Marco Liorni, che ogni giorno si confrontano su personaggi a loro giudizio di particolare valore, definendo un personale podio. Oggi la discussione tra i 4 saggi, Elena Santarelli, Rita Dalla Chiesa, Manuel Bortuzzo  e Mauro Coruzzi, è stata provocata dal podio indicato dalla Santarelli.

L’uso delle mascherine fashion: “Rita non è d’accordo

“Ho scelto un personaggio molto famoso e molto amato da tutti quanti per l’uso delle mascherine fashion, spiega Elena Santarelli, mostrando un’immagine di Laura Pausini.

La mascherina griffata indossata dalla cantante diventa subito oggetto di dibattito. “Io e Rita abbiamo già discusso su questo argomento”, spiega la Santarelli: l’uso delle mascherine fashion è un tema spinoso per le due sagge del programma. Rita non è d’accordo, io invece credo che non ci sia nulla di male nell’uso di mascherine un po’ più colorate”.

Un dispositivo di protezione, non una moda

“Non è che io non sia d’accordo – ribatte Rita Dalla Chiesa, chiamata in causa – Non sono d’accordo sulla passerella di queste mascherine“.

  La conduttrice non vede di buon occhio la trasformazione di un dispositivo sanitario in un oggetto alla moda da sfoggiare. Le fa eco Manuel Bortuzzo, secondo cui nell’immaginario collettivo la mascherina è collegata al Coronavirus e per questo motivo non va sfoggiata come un vanto. “Laura è una delle persone più umili che io conosca”, è la replica di Santarelli, che insiste sull’importante lavoro di sensibilizzazione delle celebrità che si fanno ritrarre con la mascherina.

Il ricordo della malattia del figlio

Per Elena Santarelli la mascherina non è solo il simbolo della pandemia: la showgirl ricorda ancora bene i tempi in cui il figlio Giacomo, colpito da una grave forma di tumore, doveva indossarla. “Nel passato sarebbe stato carino avere (…) delle mascherine un po’ più colorate, ti fanno passare meglio la giornata”, racconta Santarelli. Fortunatamente pare che Giacomo abbia sconfitto il brutto male: i più recenti controlli hanno avuto esito positivo.

Approfondisci

Elena Santarelli sulla malattia del figlio: “Potevo tacere, ma ho scelto di esserci”

Elena Santarelli: “Mio figlio Giacomo vittima di bullismo per la malattia”