Al Bano ospite a Verissimo

Parte con il botto il contenitore estivo di Pierluigi Diaco, Io & Te, che tra i suoi ospiti questa settimana ha avuto anche Al Bano Carrisi. Il cantante si è raccontato ricordando il suo percorso nella musica partendo dagli esordi.

Ma Al Bano ha anche parlato della sua vita privata, dei suoi amori, affetti ed anche di dolorose perdite come quella di Ylenia. Il ricordo della primogenita non risparmia una grande commozione in studio, sia per il padrone di casa Pierluigi Diaco, che per l’ospite Al Bano.

Gli esordi di Al Bano

Quando Al Bano capì qual era il suo destino, ovvero vivere di musica, lasciò la tenuta pugliese dei genitori a Cellino San Marco, e si incamminò alla volta di Milano.

Quello del giovane Carrisi non era un addio alle sue campagne, ma un arrivederci: più tardi sarebbe tornato e avrebbe costruito il suo piccolo angolo di paradiso, dove ora vivono i figli e le loro madri.

Ad ogni modo nel capoluogo meneghino, il giovane Al Bano in cerca di fortuna cominciò a lavorare come cameriere, per far fronte alle spese.

Lavoravo in un ristorante di Milano“. I rischi lì però non erano pochi, e sin da subito il cantante preferì tenersene alla larga. “Un giorno delle persone mi dissero che se avessi voluto guadagnare molto di più, avrei dovuto consegnare delle bustine con una polverina. Ho capito subito di cosa si trattasse, mio padre mi aveva sempre messo in guardia sulla droga. Ho rifiutato all’istante“. Una confessione che suscita l’ammirazione di Pierluigi Diaco.

Il ricordo di Ylenia

Tra i ricordi di una vita riaffiora anche quello della primogenita Ylenia, scomparsa nel 1994 a New Orleans, senza lasciare più tracce.

Proprio di recente un programma spagnolo ha riacceso il caso, mandando in onda un servizio, basato su indagini non fondate, secondo il quale Ylenia sarebbe ancora viva e avrebbe ricominciato una nuova vita. Tesi che non presenta prove a supporto, ma che riaprono la ferita dolorosa per Al Bano e Romina Power, la quale non ha mai smesso di sperare.

Al Bano in compagnia di Pierlugi Diaco non nasconde quel dolore che torna a galla ogni volta che qualcuno segnala di aver visto o incontrato una donna che potrebbe essere Ylenia.

Ho vissuto una tragedia” racconta Carrisi a Io & Te. “In quel lungo periodo ho avuto un rapporto controverso con Dio, non capivo perché dovessi affrontare tutto quel dolore. Ma sono sempre stato un buon cristiano e ho capito che la vita è fatta anche di croce. Adesso ho un ottimo rapporto con la fede“.