selfie di giovanni scialpi

Il cantante Giovanni Scialpi, in arte Shalpy, ha annunciato il ritiro dalla musica. Dopo un battibecco con la Vanoni finito sui social lo scorso anno e dopo aver criticato il Grande Fratello Vip per avergli offerto un compenso troppo basso per partecipare al reality, il cantante di Rocking Rolling durante un’intervista rilasciata a Il Messaggero ha criticato duramente i suoi colleghi del mondo musicale.

Giovanni Scialpi annuncia il suo addio alla musica

Durante l’intervista, Giovanni Scialpi ha annunciato l’uscita di una nuova canzone a fine 2020, pezzo che dovrebbe essere l’ultimo della sua carriera.

Lo scorso 15 giugno invece, sui suoi canali social, ha affermato di essere arrivato alla decisione di ritirarsi dalla scena musicale. In un post pubblicato sulla sua pagina Facebook si legge: “Dopo un periodo di grande travaglio dovuto a numerose cause ho finalmente preso la decisione di ritirarmi dalla musica alla fine del 2020“. Anche i suoi gravi problemi di salute, di cui aveva parlato a marzo dello scorso anno, sembrano aver influito – anche se solo in parte – sulla sua decisione. L’anno scorso il cantante 58enne aveva infatti affermato in un video su Instagram: “Ho rischiato di morire.

Potrebbe riaccadere, nonostante io abbia il pacemaker“.

screenshot del post su facebook pubblicato da giovanni scialpi per annunciare il suo ritiro dalla scena musicale
Il post su Facebook pubblicato da Giovanni Scialpi in cui annuncia il suo addio alla musica. Fonte: Facebook Shalpy – Giovanni Scialpi

L’accusa di Scialpi allo “star system musicale”

Intervistato da Il Messaggero, Giovanni Scialpi ha spiegato di essere arrivato alla decisione di ritirarsi dalla scena musicale per diverse ragioni: “Ho deciso di smettere: così non riesco ad andare avanti. Negli ultimi tempi ho dovuto affrontare la fine di un matrimonio (si era sposato con Roberto Biasi a New York circa 5 anni fa, ndr) e anche gravi problemi di salute: dal 2015 vivo con un pacemaker, per problemi cardiaci.

Insomma, sono un caso umano. Ma non ho voluto fare proclami come fanno le varie Laura Pausini, Fiorella Mannoia, Tiziano Ferro“.

Le star della musica italiana che cita vengono da lui definite nel corso dell’intervista in questo modo: “Gentaccia. Non si fanno sfuggire un’occasione per poter mostrare il proprio ego. Il fatto è che in Italia se non hai le giuste conoscenze, sei fuori dai giochi.

Come me“. A proposito di questo, Scialpi spiega: “Se non fai parte del giro giusto, non hai accesso a canali come il Festival di Sanremo, ‘Amici’, programmi tv di successo, prime serate. Devi produrti da solo, organizzare concerti in piazza. E non guadagni una lira“. Le difficoltà derivanti dal fatto di dover affrontare tutto autonomamente e di essere completamente fuori da questo “sistema” avrebbero spinto Scialpi a sentirsi arrabbiato “e deluso“. La decisione del ritiro sarebbe quindi maturata in queste circostanze.

Ora o mai più: la polemica con la Vanoni

Durante l’intervista, Giovanni Scialpi non ha parlato solo del suo addio alla musica, ma anche della discussione seguita alla puntata di Ora o mai più dello scorso anno in cui aveva partecipato come ospite.

Il cantante di Cigarettes and Coffee ha spiegato in questo modo le polemiche che sono iniziate in puntata e che sono poi proseguite sui social: “La Vanoni nel backstage disse a Donatella Milani, con la quale duettai: ‘Ho pena per te, perché ti fai accompagnare da questo signore‘. Le risposi sui social, insultandola“.

Ornella Vanoni aveva criticato il look di Giovanni Scialpi mentre assegnava il voto a Donatella Milani: “Ti ho dato 6 perché sei vittima, vittima di un signore vestito così“.

Non si era fatta attendere la replica di Shalpy che sui social aveva definito la cantante “mummia. Alla domanda del giornalista che ha chiesto a Shalpy se si fosse pentito di quanto accaduto, il cantante ha risposto: “No, perché quello che ha detto lei è stato altrettanto grave“.