fiordaliso in primo piano

Oggi a Io e Te Fiordaliso ha raccontato la sua drammatica esperienza col Coronavirus.
Tra tutti coloro che sono morti in questi mesi a causa del Covid-19, c’è infatti anche una persona cara alla cantante: la madre Carla, che è morta il 19 marzo.

Non sono commossa, sono triste”

La clip di presentazione di Fiordaliso è stata diversa dal solito: con i toni malinconici del seppia, molte persone hanno dato l’ultimo saluto a Carla, la mamma della cantante.

Non sono commossa, sono triste, perché manca lei”.
Così Fiordaliso ha sfogato tutta la sua tristezza: “Grazie per questo omaggio. Come tanti non sono riuscita a fare un funerale per la mia mamma.

Ho versato le lacrime che dovevo versare, sono impazzita di dolore – ha continuato poi la cantante – Questa pandemia è stata una delle cose più brutte accadute da quando sono nata, ma forse anche negli ultimi 100, 200 anni”.

Questo dolore mi ha spezzata

Fiordaliso ha condiviso tutto il suo dolore e la frustrazione per non poter essere stata accanto alla madre negli ultimi momenti di vita: “Non ho potuto accudirla, e questa è la cosa che fa più male. [Prima dell’emergenza Coronavirus] la accudivo, le facevo il bagno, la curavo… Con la sua morte sono diventata adulta all’improvviso.

Sono stata bambina fino al 19 marzo, e poi sono diventata un’adulta. Questa cosa non mi ha piegata, mi ha proprio rotta, mi ha spezzata in due”.

Siate tristi, non preoccupatevi

La cantante ha lanciato un appello a tutti coloro che hanno dovuto affrontare esperienze simili, un appello contro la “mercificazione dei sentimenti” – come ha sostenuto anche Pierluigi Diaco – che spesso deriva dai social network: “Io vi dico di tenervi la vostra tristezza fino a quando non se ne va. Io voglio essere triste, voglio ricordarla, voglio che mi stia vicina, voglio parlarne prima di andare a letto… per me lei c’è sempre.

Chi ha avuto un’esperienza come la mia non deve preoccuparsi di essere triste”.

Fiordaliso aveva già raccontato il suo dolore da Barbara d’Urso, e racconta come quella ospitata fosse stata una sorta di “violenza” nei confronti di sé stessa che ha deciso di affrontare proprio per essere d’aiuto a chi stava come lei: “Come artista non posso solo ricevere, devo anche dare”.

Katia Ricciarelli: “Non ci crederete

Questo lutto – che come Fiordaliso stessa ha dichiarato – l’ha spezzata, è stato anche un periodo di bilancio per la cantante, che con una semplicità disamante ha risposto alla domanda di Diaco su quale fossero le sue conclusioni così: “Il bilancio della mia vita è che non lo so”.

Katia Ricciarelli è intervenuta, manifestando tutta la sua vicinanza a Fiordaliso: “I bilanci non tornano. Si va avanti al meglio e si fanno solo alla fine. Ho perso mia madre nel 91, era a letto malata, stavo cantando… be’, non ci crederete, ma ero a Mantova, ho interrotto il concerto e sono andata a casa. Sono arrivata appena in tempo per vederla morire. Non so cosa avrei fatto se non ci fossi stata”.

Fiordaliso sul padre: “Gli cantavo canzioni napoletane

Fiordaliso ha anche raccontato della malattia di suo padre, facendo il paragone su come al tempo aveva potuto stargli vicino: “Mio padre – che si è ammalto di Covid ed è guarito – 10 anni fa ci stava proprio lasciando… lui era in coma in ospedale e io gli cantavo le canzoni in napoletano che amava”.

Fiordaliso e la nipotina: “Si è divertita come una pazza

Gli occhi invece le si sono illuminati parlando della nipotina Rebecca Luna. Ha così raccontato cos’ha fatto in quest’ultimo periodo: “Sono stata nonna per 10 giorni per 24 ore al giorno. Con mia nipote Rebecca Luna abbiamo dormito insieme, abbiamo camminato nel bosco, siamo stati al fiume Trebbia… abbiamo anche fatto il bagno!

Si è divertita come una pazza”.

Fiordaliso lascia lo studio in lacrime

Infine Fiordaliso ha concluso la sua esibizione canora in lacrime per la commozione.

Si legge nel labiale della cantante un ultimo “Ti voglio bene, molto probabilmente dedicato alla madre, e poi è fuggita dalle telecamere.

Nello studio rimasto in silenzio Diaco l’ha salutata, mostrandole tutta la sua empatia. Mandandole un ultimo bacio a distanza ha ringraziato Fiordaliso, in un momento carico di emozioni.

Approfondisci

Buone notizie per Fiordaliso, è guarita dal Coronavirus
Fiordaliso ricorda il suo passato difficile: “Io madre a 15 anni”