Alex Zanardi sorridente

Arrivato anche il secondo bollettino in merito alle condizioni dell’atleta Alex Zanardi. A parlare questa volta, dopo il neurochirurgo Olivieri, sono i medici del reparto di terapia intensiva dell’ospedale Le Scotte di Siena.

Le condizioni di Alex Zanardi

Il campione ora si trova in coma farmacologico in terapia intensiva. Al suo fianco la moglie Daniela e il figlio Niccolò, che non l’hanno perso di vista un secondo. A parlare è il primario del reparto di terapia intensiva Savino Scolletta.

Scolletta ha ribatio che la situazione è critica ma stabile. “Durante la notte, a partire dalle 22, il quadro si è stabilizzato” dopo l’arrivo in condizioni crticihe.

Zanardi è ben adattato al respiratore, dal punto di vista cardiologico le condizioni sono buone. I valori di Alex Zanardi sono stabili e nella norma. “Il paziente è intubato e ben adattato alla situazione” i parametri sono nella norma.

Paura per danni neurologici

A preoccupare è il danno cerebrale ma non è possibile valutarlo al momento:”È una situazione importante dal punto di vista del danno cerebrale” ha esordito il medico “In questo momento la stabilità esclude questa eventualità.

(…) Le condizioni stabili sono un buon segno dal punto di vista diagnostico” ha ribadito Savino Scolletta, bisogna attendere il risveglio che non avverrà prima di 10 giorni se il quadro clinico lo permetterà.

Il professor Scolletta ha inoltre aggiunto di essersi già confrontato con la famiglia. Al momento non sono previsti ulteriori bollettini potrebbe essercene uno in serata in caso di cambiamenti, altrimenti si passerà direttamente al giorno successivo.

Approfondisci:

Alex Zanardi, la carriera e la vita di un uomo invincibile

La moglie di Alex Zanardi in ospedale: “Non lo lascio solo”

Alex Zanardi, peggiorano le sue condizioni: operato d’urgenza alla testa