tiziano ferro primo piano

Tiziano Ferro è pronto per diventare padre insieme al marito Victor, sposato lo scorso anno negli Stati Uniti. Proprio oltreoceano il cantante spera di realizzare il suo sogno, come ha raccontato in un’intervista a La Repubblica.

Diverse le possibilità che la coppia sta valutando, compreso il fostering, un affido temporaneo. Tiziano Ferro da qualche anno esprime il desiderio di paternità, un’esperienza che per lui conta moltissimo.

Tiziano Ferro e Victor vogliono diventare genitori

Il cantante, che ha festeggiato 40 anni, da Los Angeles parla del grande desiderio di mettere su famiglia.

È un bisogno molto forte, e in questo momento mio marito Victor lo vuole ancora di più, forse perché sta per compiere 55 anni“. Per poter riuscire a diventare padri, Tiziano Ferro e Victor, che vivono in California, stanno cercando la migliore delle possibilità.

In America ci sono diverse soluzioni“, spiega Ferro, “Qui la situazione è relativamente più facile, o meglio ci sono diverse soluzioni, come il cosiddetto fostering, ovvero la possibilità di occuparti per un certo tempo di un bimbo, anche senza una vera e propria adozione. Ci sono istituzioni molto serie e molto rigide che verificano con la massima attenzione“.

Il cantante dichiara di star valutando molto attentamente un passo del genere: “Da solo non lo farei, ma con Victor c’è una sensazione di tranquillità“.

Cos’è il fostering

La differenza maggiore tra fostering e adozione è che la prima non è una soluzione permanente. Si tratta di un affido in cui bambini che sono stati abbandonati o hanno subito trauma vengono accolti per permettere loro di avere una casa e una famiglia che se ne occupi. La famiglia affidataria viene seguita e supportata per poter fornire ai bambini tutto l’amore e l’aiuto possibile.

Poco più della metà di questi bambini torna poi dalle famiglie biologiche una volta che i genitori hanno dimostrato di potersene prendere cura e se è nel miglior interesse del bambino. Altri vengono adottati dalla famiglia che li ha ospitati. Il fostering, infatti, viene considerata una buona soluzione prima dell’eventuale adozione.