Alex Zanardi in primo piano

È arrivato il nuovo bollettino del policlinico Santa Maria delle Scotte di Siena in merito alle condizioni di salute di Alex Zanardi. Come già trapelato nelle prime ore del mattino, il campione resta stabile ma la preoccupazione è forte.

Le condizioni di Alex Zanardi

Zanardi resta stabile ma in prognosi riservata, si legge sul bollettino: “Il paziente ha trascorso la notte in condizioni di stabilità cardio-respiratoria e metabolica. Le funzioni d’organo sono adeguate”. Il campione resta sedato, intubato e ventilato meccanicamente.

Per quanto riguarda le condizioni neurologiche, Alex Zanardi resta sotto stretto monitoraggio, nonostante la stabilità mostrata: “Un dato che va preso con cautela perché resta grave il quadro neurologico”.

Al momento, ribadiscono i medici, resta impossibile stabilire la presenza o meno di eventuali danni e non solo, l’allerta medica resta perché, si legge: “Le condizioni attuali di stabilità generale ancora non consentono di escludere la possibilità di eventi avversi e, pertanto, il paziente resta sempre in prognosi riservata”. Il prossimo aggiornamento è previsto per la giornata di lunedì.

Le parole del responsabile di terapia intensiva

Il responsabile del reparto di terapia intensiva, il dottor Scolletta, ha confermato il bollettino accennando che se le condizioni si manterranno stabili, valtueranno la tempistica del risveglio.

Confidiamo nella sua possibilità di recupero, è un grande atleta l’ha dimostrato”. Ulteriori valutazioni, confidano i medici, avverranno nella settimana.

Indiscrezioni, non confermate, riferiscono che Alex Zanardi fosse cosciente al suo arrivo in ospedale.

Il dolore della mamma di Alex

Mentre moglie e figlio non lasciano il loro campione, a Castel Maggiore, provincia di Bologna c’è mamma Anna che è chiusa in un profondo e disperato dolore. “Adesso, vorrei solo non pensare più a niente, addormentarmi in un sonno sereno, senza brutti sogni, senza incubi” ha dichiarato a Il Resto del Carlino, “Vorrei risvegliarmi solamente quando si risveglierà Alessandro dal suo sonno”.

Mamma Anna è commossa per tutto l’affetto con cui l’Italia ha inondato suo figlio, il suo racconto prosegue: “Il telefono squilla in continuazione, tutti mi chiedono, ho visto filmati, uno particolarmente bello devo proprio riconoscerlo, che mi ha davvero colpito. Filmati che le televisioni nazionali e non solo stanno dedicando a mio figlio e sono commossa da quanta attenzione, da quanto affetto ci sia intorno ad Alex”.

Approfondisci:

Alex Zanardi, la carriera e la vita di un uomo invincibile

La moglie di Alex Zanardi in ospedale: “Non lo lascio solo”