Il conduttore tv Carlo Conti

Alla vigilia dell’ultima puntata di Top Dieci, andata in onda il 3 Luglio, Carlo Conti è stato intervistato da Panorama. Oltre ad esprimere giudizi positivi su quest’ultima esperienza, il celebre conduttore ha anche parlato di altri aspetti: i suoi prossimi progetti e soprattutto il corteggiamento da parte di Mediaset.

Il successo di Top Dieci

Nel corso dell’intervista rilasciata a Panorama, Carlo Conti si è detto parecchio sorpreso del successo riscosso dal suo nuovo programma Top Dieci. I numeri, in effetti, sono decisamente elevati: 4 milioni di telespettatori per un totale del 19% di share.

Carlo Conti, per via dell’emergenza Coronavirus, è stato costretto ad interrompere la conduzione de La Corrida, ma grazie a Top Dieci si è assolutamente rifatto. Il conduttore toscano ha infatti ammesso: “Non è stato semplice entrare nello studio e dire “buonasera” davanti al nulla. Per questa ragione ho voluto gli applausi campionati: generano un minimo di atmosfera, un briciolo di calore“.

Visti gli ottimi riscontri, magari può palesarsi una futura seconda edizione. In questo caso Carlo Conti non ha voluto dare certezze, sottolineando che “questa prima stagione è stata adattata al Covid.

Niente orchestra, niente balletto, niente cantanti. Ma forse la bellezza di questo esperimento sta nei cambiamenti attuati“.

I progetti futuri di Carlo Conti

Al momento Carlo Conti sarà ancora su Rai 1, ma in replica. Infatti andrà in onda nuovamente I Migliori dei migliori Anni, un montaggio di 8 puntate con il meglio delle 8 edizioni. Ma in realtà la strada futura per Conti è già tracciata: in cantiere ci sono i Wind Music Awards e Tale e Quale Show. La manifestazione musicale si terrà a Settembre all’Arena di Verona e al fianco di Carlo ci sarà Vanessa Incontrada.

Il presentatore ha già dichiarato come anche quest’evento sarà ridimensionato: “Il mondo della musica si mobiliterà per quegli artisti fermi da mesi. Zucchero ha già dato una grande mano: ha donato, per questa causa, una parte dei ricavi del suo nuovo brano Soul Mama. Inoltre ci sarà molto meno pubblico: invece dei soliti 12.000, ci saranno non più di 2-3.000 spettatori“.

Sempre in settembre, il 25 per l’appunto, partirà la nuova edizione di Tale e Quale Show.

Come raccontato da Carlo Conti, i primi provini vengono effettuati da casa data l’impossibilità di usufruire della sala prove, mentre truccatori e parrucchieri dovranno lavorare divisi e muniti di protezioni varie. Alla giuria confermatissimi i soliti Giorgio Panariello, Loretta Goggi e Vincenzo Salemme, con la possibilità di inserire un quarto giudice a rotazione. Infine il pubblico sarà sicuramente minore, con distanziamento, ingressi contingentati e uscite differenti.

Carlo Conti, il corteggiamento Mediaset e il taglio stipendi

In conclusione d’intervista, Carlo Conti, dopo aver anche parlato di alcuni dettagli della vita privata, ha espresso il suo parere sul solito corteggiamento da parte di Mediaset e sul taglio degli stipendi.

Conti ha ammesso che il corteggiamento è reale, ma mai realmente portato a termine e ha sottolineato: “Se lavoro in programmi che mi piacciono e ci sto bene, non lascio la Rai. Perché interrompere un matrimonio se funziona?“. E dopo quest’affermazione, ecco la provocazione sul taglio del 30 % dei cachet da parte della Rai, ma anche qui Carlo Conti ha dato una risposta spiazzante. “Ridurre il compenso non è un problema, è già successo più volte. Ma mi dispiace perché guadagnando meno, verso meno tasse che sono utili per pagare i salari di medici, maestri, forze dell’ordine.

Sono orgoglioso di essere un grande contribuente del nostro Paese“.

Approfondisci

Carlo Conti torna in Tv con I Migliori dei migliori Anni

Carlo Conti, l’infanzia e le difficoltà economiche: “Mia mamma era sola”