dottoressa per coronavirus

La diffusione del Covid-19 in Italia resta stabile, nelle ultime 24 ore non sono stati registrati cambiamenti drastici, a destare preoccupazione resta la situazione a livello mondiale che ha raggiunto quota 16milioni di casi, con l’OMS che segna 1milione di nuovi casi al giorno.

Per quanto riguarda le misure preventive nel Bel Paese, si fanno più strette quelle vigenti nella Regione Campania, dove la mancanza all’obbligo di indossare mascherine ha mietuto le prime multe. Un modello, quello impostato dal governatore Vincenzo De Luca, che è stato ripreso anche sulle montagne piemontesi.

A Milano invece scattano le multe per chi si trova in metro senza mascherina.

Il bollettino del 26 luglio

Nella giornata di domenica 26 luglio si sono registrati 255 nuovi contagi, 123 persone attualmente positive per un totale di 12.565 totali. Resta stabile anche il numero dei decessi, nelle ultime 24 ore se ne contano 5, per un totale dall’inizio dell’epidemia di 35.107.

I ricoverati con sintomi sono 735, 4 in più rispetto a sabato, mentre 11.786 persone sono in isolamento domiciliare e 44 in terapia intensiva. In totale dall’inizio dell’epidemia, in Italia 246.118 persone hanno contratto il Coronavirus.

Multe a chi non indossa la mascherina

Dalla Campania alla Lombardia e Piemonte, multe salatissime per chi non indossa la mascherina. A dare il La l’ultima ordinanza del governatore della Regione Campania Vincenzo De Luca, che ha emesso una nuova ordinanza che prevede una sanzione di 1000 euro e il blocco del mezzo pubblico sul quale viaggia un passeggero senza mascherina. Stesso filone di pensiero a Milano, dove sono scattate le prime multe a persone senza indosso la mascherina; un totale di 280 euro.

Una multa ancora più salata è prevista per la stessa infrazione se commessa nella città montana di Limone Piemonte, dove la sanzione è di 500 euro.

Ribadito anche in Campania l’obbligo di quarantena per chi arriva da fuori dell’area Schengen.

Approfondisci:

TUTTO SUL CORONAVIRUS

TUTTO SULLA PANDEMIA DA CORONAVIRUS

Scandalo camici, indagini sul conto in Svizzera di Fontana: “È pazzesco”