Roberto Speranza chiude le discoteche

La decisione sulla chiusura delle discoteche è arrivata, e da domani 17 agosto i locali da ballo dovranno rimanere sbarrati. Il Ministero della Salute ha varato una nuova ordinanza in calce al vertice tra governo e Regioni per estendere in tutta Italia la precauzione dettata dall’emergenza coronavirus.

In Italia si registra un aumento dei casi e, dopo che Calabria e Basilicata nei giorni scorsi hanno deciso di chiudere le discoteche, il ministro Speranza introduce nuove restrizioni.

Mascherine obbligatorie dalle 18 alle 6

Nei luoghi pubblici sarà ora obbligatoria la mascherina negli orari notturni.

Roberto Speranza ha diramato un’ordinanza dopo il confronto con le Regioni che dà una nuova stretta alla movida per evitare un aumento dei casi di coronavirus.

Nel mirino gli assembramenti nelle zone dei locali notturni, dove non si rispetta la distanza di sicurezza e spesso e volentieri non si indossa la mascherina.

Diventa obbligatorio “dalle ore 18.00 alle ore 06.00 sull’intero territorio nazionale di usare protezioni delle vie respiratorie anche all’aperto, negli spazi di pertinenza dei luoghi e locali aperti al pubblico nonché negli spazi pubblici (piazze, slarghi, vie) ove per le caratteristiche fisiche sia più agevole il formarsi di assembramenti anche di natura spontanea e/o occasionale“.

La chiusura delle discoteche per il coronavirus

Per quanto riguarda la prevista chiusura delle piste da ballo, il ministero informa che “sono sospese le attività che abbiano luogo in sale da ballo, discoteche e locali assimilati, all’aperto o al chiuso“. Non sono ammessi strappi alla regola tramite deroghe con ordinanze regionali, dato che l’obiettivo principale è il 14 settembre, con una situazione epidemiologica che consenta la riapertura delle scuole.

I numeri del contagio in Italia, anche se tra i più bassi in Europa, sono in crescita.

Non possiamo vanificare i sacrifici fatti nei mesi passati“, ha commentato il ministro Speranza. Nell’ultima settimana hanno preoccupato i focolai di coronavirus scaturiti dopo serate in discoteca, come a Vercelli, dove ci sono 37 contagiati. Casi anche a Prato, dopo che una studentessa rientrata da Mykonos positiva ha contagiato diverse persone in discoteca.

Il post Facebook del ministro Speranza
Il post Facebook del ministro Speranza

Una decisione contestata dagli imprenditori

Che si andasse in questa direzione era noto da tempo, dopo le polemiche per le immagini di migliaia di giovani assiepati nelle discoteche.

Ultima tra gli artisti che ha preso posizione in merito è stata Elettra Lamborghini, che ha cancellato il tour estivo dopo le critiche per il suo concerto a Gallipoli.

Pubblicato da Selvaggia Lucarelli su Sabato 15 agosto 2020
Un video per denunciare gli assembramenti nelle discoteche pubblicato da Selvaggia Lucarelli

Minacciano ritorsioni gli imprenditori dei locali notturni, che denunciano una perdita di fatturato di 4 miliardi di euro. Il governo avrebbe pronto un piano economico per aiutare le aziende, come ha annunciato il ministro per lo Sviluppo Economico Stefano Patuanelli. “Il danno atteso dalla chiusura delle discoteche è grosso ma non vedo alternative, serve maggiore attenzione per evitare di tornare ai dati di marzo“, ha dichiarato.

A lui hanno fatto eco altri membri del governo, che guardano preoccupati all’autunno.