stefano de martino e belen rodriguez

Non sono bastate le smentite, le minacce di querele e, da parte di qualcuno, la continua esposizione di foto romantiche di coppia: le voci del triangolo Belen-Marcuzzi-De Martino continuano a tornare a galla e adesso è Roberto D’Agostino di Dagospia a rincarare la dose.

Roberto D’Agostino non ha dubbi: il tradimento c’è stato ed è anche sicuro che sia stato scoperto da Belèn proprio nel modo in cui è stato raccontato, ovvero con la lettura dei messaggi compromettenti tra Marcuzzi e De Martino. 

Dagospia ha una “fonte insospettabile ed affidabilissima”

Il racconto della scoperta del tradimento, racconta D’Agostino, arriva da fonte “insospettabile ed affidabilissima”, motivo per cui il direttore di Dagospia non accenna a ritrattare ciò che ha detto finora.

Il commento di Belèn e De Martino

I diretti interessati, però, hanno smentito immediatamente le voci: “Hanno smentito o taciuto? E che altro dovevano fare?”. Per D’Agostino il gossip dell’estate ha “una trama fantastica” proprio perché tutti i personaggi coinvolti sono sulla cresta dell’onda: “È partito il teatrino familiare che mette tutto in sordina. Non si parla di semi-sconosciuti da GF Nip in cerca di visibilità, ed è questo che ha reso lo scoop di Dagospia dirompente”.

Belen e l’affetto della famiglia

Cosa fa Belèn, nel mezzo della tempesta? Va in vacanza, a quanto pare. Soffre in silenzio, come racconta Simona Ventura. Si occupa del figlio avuto con De Martino, destinatario dell’amore di entrambi. E si occupa della famiglia, che le ricorda di essere sempre a suo fianco nelle avversità. Mamma Veronica Cozzani, per esempio, ha pubblicato una foto con tutti i figli, ed ha scritto: “Passano gli anni, le cose cambiano!

Però l’essenziale non cambia! I Rodri!”.

Approfondisci:

Stefano e Belén, la verità di Maria De Filippi: “Avevo ragione”

Belén risponde a Maria De Filippi: nessun perdono a Stefano De Martino

Stefano De Martino-Belen: il ballerino cerca la riconquista

Belén Rodriguez e De Martino, parla Simona Ventura: “Soffre”