Primo piano di Ivan Zazzaroni

Mentre i motori della nuova stagione di Ballando con le Stelle ruggiscono tra le righe del prossimo palinsesto (l’edizione 2020 partirà il 12 settembre), lo storico giudice del dancing show, Ivan Zazzaroni, torna sulle polemiche roventi che hanno incorniciato alcune sue dichiarazioni nel format. “Aggredito per cose che non penso“, ha detto ai microfoni di Io e Te, intervistato da Pierluigi Diaco sulla questione che l’ha spinto a congedarsi dai social.

Ivan Zazzaroni torna sulla bufera a Ballando con le Stelle

Volto noto della giuria di Ballando con le Stelle (insieme a Carolyn Smith, Selvaggia Lucarelli, Fabio Canino e Guillermo Mariotto), Ivan Zazzaroni sta per tornare in scena nella nuova edizione del dancing show targato Milly Carlucci Prima dell’avvio del programma, il giornalista e direttore del Corriere dello Sport – Stadio ha rilasciato un’intervista a Pierluigi Diaco, durante la puntata di Io e Te del 25 agosto.

Tra gli argomenti affrontati, anche la bufera che lo ha travolto nel 2018, anno della partecipazione di Giovanni Ciacci in coppia con il ballerino Raimondo Todaro.

Una same sex dance che non lo aveva convinto mai del tutto dal punto di vista estetico, e su cui aveva espresso un parere che, suo malgrado, aveva scatenato un’ondata di critiche e persino accuse di omofobia a rincorrersi sui social.

All’epoca, il casus belli fu il “non voto” per la coppia al termine di una delle esibizioni: “Non riesce a prendermi, non riesco a valutare“. Intervistato da Radio Capital, come riporta Huffington Post, Zazzaroni aveva difeso la sua opinione: “È sbagliato l’atteggiamento della comunità gay. Darmi dell’omofobo, tra le tante offese che mi hanno fatto è l’unica che mi dà fastidio.

Non lo accetto. Io ho giudicato la danza“.

A Pierluigi Diaco ha detto di essere stato accusato anche di razzismo e sessismo, sottolineando di non aver mai espresso giudizi discriminatori e di essersi sempre riferito alla materia per cui è stato chiamato a far parte dello show: il ballo.

La difesa di Pierluigi Diaco

Il conduttore di Io e Te si è schierato apertamente con lui e ha difeso la sua posizione, sostenendo di trovarsi in accordo con il suo giudizio sul duo Ciacci – Todaro: “Zazzaroni stava giudicando l’estetica e qualcuno, tra i benpensanti, ha voluto liquidarlo come una persona omofoba.

Mi sono sentito in dovere di difenderlo pubblicamente. La mediocrità che c’è in giro è incredibile“.

Il motivo dell’addio ai social

Il giudice di Ballando con le Stelle ha spiegato le ragioni del suo addio alla galassia social: “Il motivo per cui li ho abbandonati è proprio questo, perché mi sta bene essere giudicato per le cose che dico, per le cose che faccio, ma sono stato aggredito per cose che non penso“.

Nel corso del suo intervento televisivo a Io e Te, il giornalista ha anche ripercorso la sua parentesi da concorrente del dancing show, quando arrivò sul podio, in terza posizione, in coppia con la ballerina Natalia Titova.

Approfondisci

TUTTO SU BALLANDO CON LE STELLE

Ballando con le Stelle si ferma ancora per il Covid? L’indiscrezione