alberto matano in primo piano

Alberto Matano, dopo il break estivo, tornerà a condurre La Vita in Diretta ma, a differenza della scorsa edizione, come già sapranno in molti, non ci sarà Lorella Cuccarini al suo fianco.

Il noto giornalista tornerà quindi a scontrarsi nuovamente con Barbara D’Urso e il suo Pomeriggio Cinque ma, come svela Matano stesso, non sarà da solo.

Matano torna a La Vita in Diretta

Il prossimo 7 settembre, avrà inizio la nuova stagione invernale de La Vita in Diretta e i conduttori Andrea Delogu e Marcello Masi cederanno nuovamente il posto ad Alberto Matano che torna al timone del programma.

Come è ormai noto a chi ha seguito la complicata vicenda, quest’anno Lorella Cuccarini non condurrà il programma insieme al giornalista dopo il suo addio forzato. 

Una scelta, quella presa dalla Rai, che ha scatenato nei mesi scorsi l’indignazione della Cuccarini, la quale in una mail inviata ai suoi colleghi poco prima dell’ultima puntata, ha lanciato apertamente accuse di maschilismo pur senza far nomi ma intese da tutti come rivolte al collega conduttore. C’è poi chi ha parlato invece di motivazioni politiche dietro la decisione di tagliar fuori la famosa showgirl che sono però sempre state smentite dalla Rai.

Una decisione che fa ancora discutere

Il punto è che a distanza di mesi se ne parla ancora. Lo stesso Matano chiamato a dire ancora una volta la sua sulle parole della Cuccarini in una recente intervista per Il Fatto Quotidiano ha detto: “All’inizio ero incredulo, l’ho riletta, ho fatto dei bei respiri e ho pensato che la priorità era andare in onda per l’ultima puntata. Ho pensato che non avrei parlato fino alla fine della messa in onda, ho allungato il silenzio nei giorni successivi perché non c’era nulla da dire.

Credo sia stato uno sfogo, forse una reazione impulsiva.”

“Non sarò da solo”

Sarò da solo ma non sarò da solo, il cuore de La Vita in Diretta è un racconto corale fatto con gli inviati che saranno i veri protagonisti, io sono il cross man della squadra. Sono la prima linea ma affiancato da professionisti straordinari, ha affermato Alberto Matano che ha dato anche qualche altra anticipazione: “La seconda parte del programma cambia.

Avremo un tavolo ovale con una V che richiama la Vita in Diretta, utilizzando un po’ il modello di quanto fatto a Photoshow, attraverso immagini e video racconteremo con ospiti la realtà, il costume e la società italiana. Non ci sarà il pubblico in studio per l’emergenza Covid, la scenografia sarà diversa, ancora più interattiva e con led più grandi.”

Matano pronto alla nuova sfida con la D’Urso

Sembrano esserci novità anche per quanto riguarda l’orario e la durata del programma che pare andrà in onda una versione ridotta di circa 90 minuti in contemporanea con Pomeriggio Cinque, andando quindi a scontrarsi ancora più duramente con Barbara D’Urso in una battaglia all’ultimo ascolto.

Del resto, già la scorsa primavera La Vita in Diretta dopo un’entrata in sordina è riuscita a sconfiggere già il programma “avversario” non senza qualche stupore: “Non me l’aspettavo essendo una sfida consolidata vinta da Canale 5. Il grande impegno che abbiamo messo, anche la semplicità e sincerità con cui io e Lorella abbiamo affrontato questa percorso ha portato a quei risultati. Ci siamo rimboccati le maniche insieme, abbiamo lavorato tanto. Quando arrivavano i dati eravamo contenti ma il nostro obiettivo non era vincere ma fare servizio pubblico, chiosa il giornalista sull’argomento mettendo, sembra, da parte ogni rancore.

Approfondisci:

TUTTO SU ALBERTO MATANO

Alberto Matano rompe il silenzio: la pungente risposta a Lorella Cuccarini

Lorella Cuccarini dice addio a La Vita in Diretta con una lettera contro Matano?