rita dalla chiesa

Rita Dalla Chiesa parla del rapporto con il padre, il generale Carlo Alberto Dalla Chiesa, scomparso in un attentato di mafia a Palermo il 3 settembre 1982. La giornalista ha racchiuso i suoi ricordi nel libro Il mio valzer con papà, dove ha raccontato la sua adolescenza segnata dalle preoccupazioni, ma anche il rapporto affettuoso che la legava al padre militare.

Rita Dalla Chiesa racconta l’adolescenza con il padre

A La Stampa, Rita Dalla Chiesa ha raccontato com’era il generale Dalla Chiesa da padre: “Papà ha sempre cercato di proteggerci, ma certo non ho avuto una gioventù spensierata.

Mi fa ancora rabbia ripensare al clima di connivenza e simpatia di certi ambienti intorno ai brigatisti“.

La conduttrice continua spiegando come il dolore sia sempre vivo e del perché abbia conservato lo specchietto dell’auto Dyane: “L’ultima immagine di papà, dopo che avevamo avuto uno scontro. Lui lo rivedo riflesso nello specchietto, quando ho rottamato la macchina, l’ho staccato: è qui con me a casa“.

Il rapporto con Emanuela Setti Carraro

Rita Dalla Chiesa affronta anche del rapporto controverso con Emanuela Setti Carraro, la seconda moglie del generale.

Sono stata gelosa di Emanuela. Ma poi ho capito che papà aveva diritto a un raggio di sole, i figli non devono essere egoisti“, ha commentato. Anche Setti Carraro è morta nell’attentato, come l’agente della polizia Domenico Russo, perito dopo pochi giorni per le ferite.

Il libro per il generale Dalla Chiesa

Ne Il mio valzer con papà, Rita Dalla Chiesa racconta il rapporto tra lei adolescente e il padre generale. Dalla Chiesa sapeva dei rischi che correvano anche i figli: “Mi disse: se capisci che qualcuno ti segue vai direttamente alla polizia o ai carabinieri“.

Il bisogno di scrivere sulla figura del generale lo spiega la stessa giornalista: “Mi è stato chiesto di farlo. Di libri su papà ne sono usciti tanti. Volevano i ricordi di una ragazza adolescente e ribelle come sono stata“.

Approfondisci:

Rita Dalla Chiesa, lo sfogo: “Io non compro un affetto, me lo vado a cercare”

Rita Dalla Chiesa commossa assieme a Mara Venier: “Piangevo con te”