rita dalla chiesa evidenza

Francesca Fialdini, padrona di casa di A Ruota Libera, ha ospitato Rita dalla Chiesa, la quale ha rilasciato un’intensa intervista che ha toccato vari argomenti delicati: dal compianto Fabrizio Frizzi all’omicidio del padre.

Sulla morte del padre: “Se avesse avuto i suoi carabinieri…”

Rita dalla Chiesa, in quanto figlia di un generale dell’Arma dei Carabinieri, è cresciuta in una caserma ed è sempre stata associata alla figura del padre rischiando, come suggerisce la conduttrice, di essere vittima di pregiudizi per questo motivo: “Io non volevo essere la figlia del colonnello, la figlia del generale, io volevo essere Rita punto e basta.

E così poi ho fatto per tutta la vita.”. L’ospite ricorda il padre, il generale Carlo Alberto dalla Chiesa, fondatore del Nucleo Speciale Antiterrorismo e Vice Comandante Generale dell’Arma dei Carabinieri: ucciso 38 anni fa a Palermo per mano di Cosa Nostra, insieme alla moglie e ad un agente della scorta. Sui fatti legati all’omicidio, si lascia andare ad una confessione: “Io mi ricordo che papà quando andò a Palermo chiamò a raccolta tutti gli uomini dell’antiterrorismo per andare a Palermo con lui.

Io sono convinta che se avesse avuto ancora i suoi carabinieri vicino non sarebbe successo quello che è successo. Penso si sarebbe salvato.

Il ricordo di Fabrizio Frizzi

Rita nella sua lunga carriera ha dimostrato di essere riuscita a seguire la sua strada e la sua passione per il giornalismo, senza farsi condizionare da nessuno. Con una breve clip, Francesca Fialdini ricorda gli esordi della sua esperienza televisiva con il programma “Pane e Marmellata” del 1985, che vede una giovane Rita dalla Chiesa conduttrice insieme al collega e, poi, compagno di vita Fabrizio Frizzi: “Quanto mi piaceva metterlo in imbarazzo, lui era di una timidezza e tenerezza.

Credo che una persona così meritasse veramente tutto quello che poi gli è arrivato. È una persona che riesce a farmi sorride ancora adesso.

Rita dalla Chiesa vorrebbe innamorarsi ancora

Alla domanda “saresti pronta a innamorarti ancora?”, la dalla Chiesa risponde: “In questo periodo io sono sola a casa. Ci sono dei giorni in cui mi sveglio e sono felice, altre in cui mi sento down: in quei momenti penso che innamorarmi un’altra volta mi piacerebbe moltissimo.

L’ospite ammette, con un pizzico di malinconia, di non aver mai perso le speranze di poter tornare ad innamorarsi: “Non ti dico risposarmi, ma riavere un tipo di emozione che tu provi quando stai andando all’altare o al municipio davanti a qualcuno per consolidare un rapporto in cui tu credi.”