maria paola e ciro

Si sono tenuti quest’oggi i funerali di Maria Paola Gaglione, la giovane morta a Caivano, inseguita e speronata dal fratello che non accettava la sua relazione con Ciro. Proprio il compagno, non ha potuto presenziare all’ultimo saluto alla giovane, ma ha fatto pervenire un toccante messaggio d’addio.

Maria Paola, le ultime parole di Ciro per la fidanzata

Non era in chiesa durante il funerale di Maria Paola, ma Ciro Migliore ha potuto comunque avere un momento da solo assieme alla sua amata, strappata alla vita in una tragica e fatale notte.

Secondo quanto riportano le fonti, la Procura ha autorizzato Ciro a vedere la bara di Maria Paola, prima che questa arrivasse nel luogo dell’ultimo saluto, a Caivano.

Fuori dalla chiesa, però, alcune persone hanno appeso un cartellone recante le ultime parole di Ciro a Maria Paola. Ci sono foto della coppia e un’infinita di cuori ad adornare una scritta rossa. “Correvamo solo verso la nostra libertà, o almeno credevamo di farlo, verso la nostra piccola grande felicità – il messaggio di Ciro – Ovunque sarai, il mio cuore sarà lì con te.

Ti amerò oltre le nuvole. Ciro“.

L’omelia del parroco di Caivano per Maria Paola

Particolarmente toccanti sono state anche le parole riportate di don Maurizio Patriciello, pronunciate durante il funerale della giovane Maria Paola Gaglione, “colpevole” secondo il fratello di una relazione non naturale e, per questo, perseguitata fino all’incidente. Per la sua morte il fratello Michele Antonio Gaglione è accusato di omicidio preterintenzionale, ma si sta indagando anche sulla componente dell’odio transfobico. Proprio su questo, si è espresso il parroco nella sua omelia: “Qui siamo in chiesa, il luogo dove l’odio tace.

 Non c’è posto per l’odio in chiesa” riporta Ansa.

Lo stesso, poi, invoca il perdono della giovane vittima: “Paola, perdonaci. Tutti noi, sacerdoti e laici, per non essere stati capaci di custodire questa tua fragile e preziosissima vita“.

Il fratello Michele voleva presenziare al funerale

Il giorno dei funerali di Maria Paola è stato teatro di nuove polemiche, tutte rivolte verso la famiglia della giovane e in particolare del fratello. Si apprende infatti che Michele Antonio avrebbe voluto partecipare ai funerali, ma gli avvocati non avrebbero ricevuto il nullaosta complice i tempi della quarantena da rispettare.

La sua presenza, però, avrebbe fatto indignare molti, dal momento che è in carcere proprio con l’accusa di omicidio della sorella.

Il suo nome, però, figurava comunque nell’annuncio funebre della famiglia Gaglione. A riprova che la linea della famiglia e soprattutto del fratello è quella di un tragico incidente, nonostante le parole shock che sono state riportate: “Non volevo uccidere nessuno, ma dare una lezione a mia sorella e soprattutto a quella là che ha infettato mia sorella che è stata sempre normale“.

Approfondisci

Caivano, dietro il dramma di Maria Paola e Ciro lo spettro di minacce di morte

Caivano, lo sfogo della madre di Ciro dopo la morte di Maria Paola: “Devono pagare”