Viviana Parisi in studio di registrazione

La famiglia di Viviana Parisi continua a reclamare a gran voce il bisogno che sia fatta chiarezza e giustizia sulla morte della Dj e del suo piccolo Gioele. Passati 2 mesi, non ci sono ancora certezze su cosa sia accaduto in quelle tragiche ore. Molto si è detto soprattutto sulla salute mentale di Viviana Parisi: ora, è la sorella Denise ad aver detto qualcosa di più su di lei.

Chi era davvero Viviana Parisi, per la sorella

Spariti nel nulla, dopo un incidente sull’autostrada Palermo-Messina. Quindi, i drammatici ritrovamenti: prima il corpo della mamma Viviana Parisi, quindi quello del figlio di 4 anni, Gioele.

Ritrovamenti che hanno gettato nello sconforto i familiari, tra cui la sorella di Viviana, Denise. Con un filmato inviato a Quarto Grado, la donna ha voluto parlare della sorella scomparsa il 3 agosto.

Finalmente ho trovato la forza di parlare e di raccontare chi realmente fosse mia sorella” dice Denise nel messaggio. In primis, fa riferimento a quanto emerso, ai problemi della sorella e il suo stato di salute mentale: “Si è parlato di una donna fragile, di una donna che leggeva la bibbia, di una ex dj, ma Vivi non era solo questo“.

Per la sorella, infatti: “Era una persona forte, coraggiosa, una mamma innamorata di suo figlio e di suo marito Daniele“.

La paura di Viviana Parisi durante il lockdown

Proprio il delicato periodo vissuto da Viviana Parisi, ha portato inquirenti e non a vagliare alcune piste particolarmente tragiche, come quella dell’omicidio suicidio. Una tesi, questa, rigettata anche dalla sorella: “Non avrebbe mai commesso un gesto estremo come all’inizio si era parlato“. A sostenere questa tetra ipotesi, il fatto che Viviana fosse caduta in depressione durante il periodo di quarantena da Coronavirus.

È vero che durante il Covid ha attraversato un periodo buio, perchè aveva paura che potesse accadere qualcosa a Gioele e Daniele” dice Denise. “Il Covid l’aveva spaventata e resa più debole, però finito il lockdown piano piano stava reagendo, infatti io sono stata una settimana con lei e stava bene” ha poi aggiunto.

La famiglia di Viviana Parisi chiede giustizia

Facendo seguito alle parole del padre, che pochi giorni a Storie Italiane fa si è detto sicuro che la figlia Viviana sia stata uccisa, anche la sorella rimarca con forza la voglia di far luce sulla vicenda: “Noi come famiglia vogliamo arrivare a capire cosa è sucesso, vogliamo solo giustizia“.

Tra le parole con le quali la sorella Denise ha descritto Viviana, c’è anche solare, sorridente, “con la tenacia di riprendere in mano la sua vita”. Il ritratto di una donna che, stando ai familiari, non potrebbe aver ucciso il figlio o che non si potrebbe essere suicidata. Ecco perchè diventano ancora più importanti i nuovi segni trovati sul corpo di Viviana, e le analisi delle nuove impronte trovate sul traliccio di Caronia.

Approfondisci

La tragica morte di Viviana Parisi e Gioele Mondello

Viviana Parisi e Gioele: il ricordo di Daniele Mondello in un messaggio