maria paola e ciro

Sono passati 30 giorni dalla tragica sera che ha cambiato per sempre le vite dei protagonisti del dramma di Caivano. In quella sera, inseguiti dal fratello di Maria Paola, Ciro e la fidanzata sono caduti e la giovane ha perso la vita. In carcere c’è proprio il fratello, che non avrebbe mai accettato la loro relazione. Trenta giorni dopo, Ciro dedica alcune toccanti parole alla compianta Maria Paola.

Il messaggio di Ciro a Maria Paola, morta a Caivano

Un amore osteggiato, non capito, persino odiato alla fine. Così era percepita la relazione tra Ciro Migliore e Maria Paola Gaglione, per il fatto che Ciro fosse un ragazzo trans.

Un’escalation di odio arrivata nell’inseguimento in scooter dello scorso 12 settembre: secondo quanto ricostruito, il fratello Michele Gaglione avrebbe spintonato con un piede lo scooter dei 2 giovani, provocando la caduta di Ciro e Maria Paola, con quest’ultima a perdere la vita.

Ora, dopo quelle dedicate al funerale Ciro ha trovato la forza per mandare un messaggio alla sua fidanzata: “Piccola mia, oggi è un mese senza di te, un mese che sento molto la tua mancanza, fino in fondo all’anima.

Mi manchi completamente, mi manchi“, l’inizio delle sue toccanti parole

Ciro Migliore: “Volevo darti di più

Il post, abbinato ad una loro foto insieme, prosegue così: “Darei la mia vita per te, per farti ritornare. Come vorrei che fossi qui con me, per stringerti forte, forte a me“. Parole dolci e sofferte, le sue: “Sei sempre stata la parte migliore di me, sempre. Mi mancano i tuoi atteggiamenti da bambina, soprattutto i tuoi occhi. I miei bellissimi occhi marroni“.

Poi continua: “Volevo darti di più, ma la vita è stata crudele. Vita mia, noi abbiamo vinto contro tutti. Solo la morte ci ha separati. Ma solo fisicamente.. Finché avrò vita ti amerò“.

Il post di Ciro Migliore su Maria Paola Gaglione
Il post di Ciro Migliore su Maria Paola Gaglione

Approfondisci

Il dramma di Maria Paola, morta a Caivano

Caivano, la lettera del fratello di Maria Paola: “Era come una figlia”

Ciro e Maria Paola di Caivano: di chi è la colpa di questo omicidio