medici in corsia in ospedale per l'emergenza da coronavirus

Servono sacrifici per evitare un nuovo lockdown. Queste sono state le parole di Giuseppe Conte, firmatario di un nuovo Dpcm sull’emergenza Coronavirus che torna con prepotenza e numeri in aumento a spaventare l’Italia. Mentre nel resto dell’Europa la situazione è ormai più che preoccupante da settimane, con Parigi che si trova ad oggi ad avere quasi il 90% delle terapie intensive occupate, ora anche in Italia l’incubo della “seconda ondata” si fa via via sempre più concreto.

Tutti gli aggiornamenti del bollettino del 13 ottobre della Protezione Civile.

Coronavirus, i numeri salgono: in 24 ore quasi 6mila nuovi contagi

Nuova stretta sulla movida con locali in chiusura dalla mezzanotte, cene in famiglia con un massimo di 6 posti a tavola e con la mascherina in caso di incontri con persone non congiunte: queste sono solamente alcune delle nuove strette contenute nel nuovo Dpcm con il quale si cerca di contenere quella che sembra essere a tutti gli effetti una “seconda ondata” dell’epidemia.

Lombardia in cima per nuovi contagi

Rispetto alla giornata di ieri, i numeri riportati nel bollettino del 13 ottobre messo a punto dalla Protezione Civile, sono tutti in crescita aggravando i bilanci.

Oggi il numero dei nuovi contagi in Italia sfiora i 6mila: sono 5.901 i nuovi casi di contagio da Covid-19 con 1.080 casi in Lombardia, regione che permane essere la più colpita anche nel corso di questa nuova ondata. A seguire la Campania con 635 casi, il Lazio con 579 positivi e il Piemonte con 585 nuovi casi. Sono 87.193 le persone attualmente positive al Covid-19 in Italia cui 81.603 quelli che si trovano al momento in isolamento domiciliare.

Coronavirus e mascherine: quali sono le più sicure e come ci proteggono

Peggiora la situazione all’interno degli ospedali. Sono 5.076 le persone che al momento risultano positive al Coronavirus e sono ricoverate in ospedale con sintomi, 255 casi in più rispetto a ieri. Sono invece 62 le unità in più in terapia intensiva dove ora in tutto si trovano ricoverate 514 persone in Italia. 242.028 i guariti in tutto con l’incremento rispetto alla giornata di ieri di 1.428 casi. Si aggrava il bilancio delle vittime: nella giornata di oggi, in 24 ore, sono stati registrati 41 decessi per Coronavirus per un totale di vittime, dallo scoppio dell’epidemia, pari a 36.246 morti.

Giuseppe Conte: “La curva epidemiologica sta risalendo

Dobbiamo evitare di far ripiombare il Paese in un lockdown generalizzato“, sono le parole del presidente del Consiglio Giuseppe Conte che dalla totale esclusione di un nuovo lockdown sembra oggi agire in tutte le direzioni possibile per poter evitare un rischio via via sempre più possibile. “Ho firmato il nuovo Dpcm che introduce misure restrittive che ci consentiranno di affrontare la nuova fase della pandemia. La curva epidemiologica – spiega Conte – sta risalendo in tutta Europa, alcuni paesi versano in condizioni molto critiche.

L’Italia è in una situazione migliore ma non possiamo abbassare il livello di attenzione e concentrazione“.

Approfondisci

TUTTO sul Coronavirus

Nuovo dpcm in arrivo. La virologa Capua: “Serve l’impegno di tutti per vincere il Covid”

Seminare parole ai tempi del Covid