Daniele Mondello e Viviana Parisi in primopiano

A quasi tre mesi di distanza dalla vicenda di cronaca nera che ha colpito l’opinione pubblica, la verità sulla morte di Viviana Parisi e Gioele Mondello è ancora molto oscura. Sul banco restano ancora tutte le ipotesi: dall’incidente-suicidio, fino all’omicidio-suicidio. La famiglia della Parisi però tira dritto su un’altra ipotesi: omicidio. Per i legali, ci sono degli indizi che farebbero propendere per questa ipotesi.

Giallo Caronia, dubbi sul suicidio di Viviana Parisi

Come riportano le fonti locali, il nuovo sopralluogo effettuato dai legali della famiglia di Viviana Parisi hanno portato ad un memorandum consegnato alla Procura.

In questo, si chiede di tener conto dei nuovi indizi e di effettuare nuovi riscontri sui boschi di Caronia, dove mamma e figlio sono scomparsi e quindi ritrovati morti. Sono due, fondamentalmente, gli aspetti su cui si sostiene la teoria che Viviana Parisi non si sia suicidata.

Il primo arriva dai lividi sul corpo della dj 43enne. Dall’autopsia, infatti, sarebbero emerse delle ferite e delle tumefazioni in punti del corpo non a contatto con il terreno ai piedi del traliccio. Difficile quindi capire come possa essersele procurate, se si contempla solo l’ipotesi del suicidio.

Inoltre, sul traliccio non sono state trovate tracce biologiche appartenenti alla mamma di Gioele Mondello.

Il corpo di Viviana Parisi coperto di frasche

Un secondo elemento, portato all’attenzione della Procura dagli avvocati, riguarda la vegetazione circostante il corpo di Viviana. È stato rilevato, infatti, che ci sarebbe un elemento che non quadra proprio con l’ipotesi del suicidio. I ramoscelli delle frasche – riporta una nota dei legali ripresa da numerose fonti – se Viviana fosse caduta dal traliccio si sarebbero dovuti trovare sotto il cadavere e non sopra o rompersi per l’impatto”.

Inoltre, la zona in cui è stato ritrovato il suo corpo sarebbe “scevra della presenza di frasche e ramoscelli e questo fa ipotizzare siano stati portati lì da qualcuno“.

L’ipotesi: Viviana uccisa perchè ha visto morire il figlio

Quanto riferito ora dagli avvocati, sembrerebbe dare ancora più corpo all’ipotesi avanzata da Daniele Mondello stesso nei giorni scorsi. Il marito, sempre giustamente critico nei confronti delle indagini sulla morte della moglie e del figlio Gioele, si è fatto una chiara idea di cosa potrebbe essere successo.

Mia moglie Viviana è stata uccisa perché testimone scomoda della morte di nostro figlio Gioele, aggredito dai cani“, ha detto. A convincerlo della cosa, le non-tracce sotto le scarpe del bambino. E ancora: “O Viviana è morta dopo essersi inoltrata nelle campagne di Caronia, oppure che qualcuno abbia posizionato il corpo li dove è stato rinvenuto“. Quello che sembrava una misteriosa scomparsa, divenuta poi una tragica ipotesi di suicidio-omicidio del figlio, ora si tinge di una nuova sfumatura, che rende il caso ancora più nero.

Approfondisci

TUTTE le notizie su Viviana Parisi

Viviana Parisi, la sorella Denise: “Ho trovato la forza di dire chi fosse realmente”