coronavirus medici

Tornano a spaventare in queste ore i numeri del contagio di Coronavirus. Si attesta alto sopra i 20mila casi il dato che si riferisce ai nuovi casi positivi registrati in 24 ore ma ad attirare l’attenzione oggi è il numero delle vittime, tornato a salire oltre una soglia che da tempo l’Italia non vedeva superare.

Gli ultimi aggiornamenti sull’emergenza Coronavirus in Italia nel bollettino della Protezione Civile del 27 ottobre.

Quasi 22mila nuovi contagi e oltre 200 morti: i numeri delle ultime 24 ore

I nuovi casi positivi sono più di 21mila e i morti, in 24 ore, hanno superato i 200: nello specifico, secondo quanto riportato nel bollettino del 27 ottobre, i nuovi casi positivi registrati oggi sono 21.994 a fronte di 174.398 tamponi effettuati.

Preoccupante, da giorni ormai, la situazione in Lombardia: sono 5.035 i nuovi casi registrati in regione nelle ultime 24 ore e 2.458 quelli registrati invece in Piemonte. Importanti anche i casi registrati in Campania, 2.761.

Coronavirus: cosa fare in caso di contatti stretti con un positivo

Al momento in Italia sono 255.090 le persone attualmente positive al virus, cui 239.724 di queste in isolamento domiciliare.

1.411 i pazienti positivi al Coronavirus ricoverati in ospedale nei reparti di terapia intensiva: 127 casi in più rispetto alla giornata di ieri. Sale anche il numero delle persone ricoverate in ospedale con sintomi: 958 casi in più rispetto alla giornata di ieri per un totale di 13.955 ospedalizzati.

37.700 vittime in Italia in 10 mesi

Sono 271.988 le persone guarite dal Coronavirus dall’inizio dell’epidemia, risalente ad ormai quasi 10 mesi fa, con l’incremento in giornata odierna di 3.362 casi.

Attenzione, dicevamo, merita però il dato che oggi riguarda le vittime: sono tornate a salire in 24 ore superando i 200 casi, per un numero specifico di 221 decessi che portano il totale di vittime in Italia a 37.700.

Il clima in Italia, per l’emergenza e per il nuovo decreto entrato in vigore allo scoccare della mezzanotte di domenica, è sempre più teso. Non passano inosservati gli scontri che sono avvenuti ieri sera nelle più importanti città italiane, soprattutto a Torino e Milano. Moti di protesta sfociate in violenza che hanno richiesto l’intervento tempestivo e determinante delle Forze dell’Ordine.

Proteste anti-Dpcm nelle principali città italiane: la risposta di Giuseppe Conte

Approfondisci

Ricciardi: per Milano e Napoli “il lockdown è necessario”

Norme anti-Covid, arrivano bonus tra 600 e 1000 euro: a chi sono destinati

Burioni sul vaccino per il covid-19: una “notizia fantastica”