Il candidato alle presidenziali Joe Biden

Nonostante manchino ancora centinaia di migliaia di voti e pochi ultimi tasselli, la vittoria del candidato democratico Joe Biden alla presidenza degli Stati Uniti sembra ormai cosa fatta. Il margine dello sfidante repubblicano, Donald Trump, si fa sempre più minimo ed è proprio Biden a parlare di vittoria imminente.

Joe Biden si rivolto agli elettori e, in un certo senso, ha già sfoderato la verve presidenziale con toni di affettuoso paternalismo rivolgenodosi anche a coloro che non l’hanno votato.

Il candidato dem è arrivato a quota 264 Grandi Elettori, questo vuol dire che gli basta anche solo uno Stato per ottenere la presidenza degli Stati Uniti.

Elezioni USA: per Biden vittoria certa

Tornerò fra qualche ora e sicuramente a fine serata, ma intanto grazie a tutti” esordisce così Joe Biden, al suo secondo discorso dopo la lunga notte elettorale.

I miei cari amici americani hanno confermato che la democrazia è il valore fondante di questo Paese. Avete votato in 150milioni mai un numero così alto nella nostra storia. In questo momento posso solo ringraziare. Il potere è nelle mani del poolo delle persone, è il popolo che deve decidere, siete voi a farlo“.

Biden: “Sfidata ogni avversità”

Sappiamo tutti che ora possiamo raggiungere grandi obiettivi” continua Joe Biden, “Noi crediamo in questo momento di avere ottime chance di essere vincitori non sono qui per annunciare un vincitore in Michigan la differenza si sta facendo più elevata“.

Joe Biden ha annunciato la vittoria in Michign e ribadito l’importanza di quella in Nevada: “Vinceremo con la maggioranza, se succederà, tutti gli indicatori ci danno per favoriti, abbiamo già avuto a nostro favore rispetto alle altre elezioni, abbiamo sfidato ogni avversità e sono molto orgogliosi di questa campagna che è stata dura“.

Riunire il Paese sotto un’unica bandiera

A quel punto il discorso di Biden si fa più paternalistico e “presidenziale”. Nonostante la vittoria ancora non sia stata annunciata, il candidato si è rivolto all’intera Nazione, a chi l’ha votato e chi, facendo un appello all’unità: “Non sono sciocco, nessuno di noi lo è, sappiamo che abbiamo punti divisivi in questo Paese, dobbiamo smettere di trattare gli oppositori come fossero dei nemici. Tutto quello che ci unisce come americani non si può spezzare io sarò il Presidente degli americani”.

Quella del Presidente non è un’istituzione, è un ufficio e in quel luogo si dovrà lavorare per tutti gli americani anche per quelli che non hanno votato per me. (…) Tutti i voti devono essere contati, nessuno deve portarci via questo veto della democrazia democrazia dalla quale l’america si è allontanata“.

Biden ha poi concluso richiamando l’incipit della Dichiarazione d’Indipendenza, We people- Noi il popolo: “Noi popolo non staremo zitti, non potremo essere schiacciati e bullizzati. Noi come pipolo non saremo schiacciati. Questa sarà la vittoria del popolo e della democrazia americana e non ci potranno essere stati schiavi di cui infischiarsi mi occuperò di tutto“.

Approfondisci:

Elezioni USA: Trump chiede il riconteggio dei voti e l’intervento della corte suprema

Elezioni Usa 2020, chi vincerà tra Donald Trump e Joe Biden?

Elezioni USA 2020: arrivati i primi parziali, è testa a testa serrato