Dodi Battaglia a Verissimo

A Verissimo viene ricordato il grande batterista Stefano D’Orazio attraverso le parole di uno dei suoi colleghi dei Pooh: Dodi Battaglia. Il chitarrista della band, intervistato da Silvia Toffanin, omaggia il grande amico e rivela: “Certe perdite non le puoi digerire“.

Dodi Battaglia: il ricordo di Stefano D’Orazio

La morte di Stefano D’Orazio è una ferita ancora aperta, anche e soprattutto per i membri dei Pooh che hanno fatto assieme a lui la storia della musica italiana. Una perdita difficile da digerire, complice il Covid-19 che ha deciso di portarselo via e lasciare così un doloroso vuoto nella vita dei suoi cari.

Tante le testimonianze d’affetto e i messaggi di cordoglio, così come il commosso ricordo dei Pooh. La scorsa domenica Red Canzian e Roby Facchinetti, ospiti di Mara Venier a Domenica In, hanno manifestato tutto il proprio dolore.

Oggi invece, ospite di Verissimo, è Dodi Battaglia a volerlo ricordare attraverso una serie di filmati, aneddoti e racconti.

Il vero collante dei Pooh

Dopo il suo ingresso nello studio di Verissimo, Dodi Battaglia inizia il suo racconto segnato dall’emozione: “Sia io che i miei amici e colleghi dobbiamo onorare il carattere di Stefano, credo che noi stiamo onorando la sua volontà nel portare un segnale di serenità, di amicizia e solidarietà.

Nell’onorare la sua memoria credo che facciamo del bene a lui, a noi, ai nostri fan, a chi ci vorrebbe nella nostra stanzetta a piangere. Ma bisogna pensare al futuro e andare avanti e, soprattutto, a onorare la sua memoria“. Poi, con un filo di commozione, aggiunge: “Credo che lui sia stato il vero collante dei Pooh perché, mentre all’interno del gruppo si pensava a fare nuovi testi e musiche, lui invece pensava alla gestione di tutte queste cose.

E credo che se i Pooh hanno avuto l’esito che hanno avuto in 50 anni, sapevo che potevo affidarmi a lui“.

Il dolore per una perdita importantissima

Il carattere spensierato e lo spirito goliardico di Stefanio D’Orazio vengono ricordati nella parole di Dodi Battaglia: “Con il suo carattere, con un sorriso così sa sdrammatizzare i momenti di tensione. I momenti brutti ci sono in ogni famiglia, lui con un sorriso e una pacca sulla spalla è sempre riuscito a vedere più in là di quello che era il problema“.

Il chitarrista della band racconta poi il momento in cui è venuto a conoscenza della terribile e inimmaginabile notizia: “Quando è arrivato il messaggio sono trasalito. Siamo abituati a vedere in tv che molti personaggi si ammalano e poi guariscono. È arrivata questa tranvata in testa inaspettata. Non l’ho ancora fatta mia, certe perdite non le puoi digerire, rimarrà per sempre un anello mancante delle mie amicizie“.

Approfondisci

Morto Stefano D’Orazio, storico batterista e paroliere dei Pooh

Stefano D’Orazio, funerali tra lacrime e musica: il toccante omaggio dei fan

Domenica In, Red Canzian ricorda l’amico Stefano D’Orazio