Fabio Fazio a Che tempo che fa

È tra i conduttori più amati dal pubblico della Rai, ma anche uno dei più criticati. Fabio Fazio nasce come imitatore radiofonico e viene consacrato come conduttore da Quelli che il calcio, ma dal 2003 siede una delle cattedre più conosciute negli schermi Rai: quella del talk-show Che Tempo Che Fa. La sua vita è segnata dal legame con due donne: una è la moglie, l’altra la compagna “di studio” Luciana Litizzetto.

Gli inizi della carriera di Fabio Fazio

Nato a Savona nel 1964, Fabio Fazio cresce nella sua Liguria. Figlio di una donna di origini calabresi ma nata in Etiopia, si è laureato in Lettere a Genova con una tesi sui cantautori italiani, a riprova che l’interesse per lo spettacolo era già vivo nel giovane Fabio.

Tanto che nel 1982 debutta come imitatore nel programma Rai Black Out, per poi apparire al fianco di Raffaella Carrà già a partire dal 1983, a soli 19 anni.

Da lì, la carriera inizia all’insegna di programmi per i giovani come Jeans (che conduce con Moana Pozzi) e Improvvisando. Seguono numerosi programmi, dalla Rai a Telemontecarlo, ma è nei primi anni ’90 che il suo nome inizia a diventare grande. Lo fa grazie alla doti da imitatore sfoggiate a Quelli che il Calcio, che lo lancia al grande pubblico.

Qui, nel 1995, si rende protagonista di un episodio importante: a seguito della morte di un tifoso durante degli scontri, lui e il cast decidono di abbandonare lo studio.

La conduzione di Che tempo che fa

La carriera di Fabio Fazio è strettamente legata a Che Tempo che fa: dopo aver ceduto il timone del programma sportivo a Simona Ventura, nei primi anni del 2000, il conduttore porta il modello americano del Late Show in Italia. L’idea, è quella di rifarsi in particolare a David Letterman che, come dice il conduttore ligure in un’intervista per IL, “è una grande fonte di ispirazione non tanto per la scrivania […] ma per il gusto della conversazione”.

Così da ormai 17 anni Fazio conversa gli ospiti più disparati, provenienti da ambiti diversi (dallo sport al cinema, dalla musica alla politica). Non sono mancate però le controversie, legate spesso ad alcune affermazioni degli ospiti in studio. Tra questi, viene spesso ricordato il dibattito Travaglio-Schifani, dove il giornalista accusava il senatore di avere avuto rapporti con persone condannate per mafia.

Lo scandalo dello stipendio

Altre volte, a trovarsi nella bufera di accuse è stato il conduttore stesso.

Il motivo ricorrente dello scandalo per Fabio Fazio è lo stipendio, pari a 2.2 milioni di euro annui e il costo del programma (409mila euro a serata e oltre 18 milioni all’anno). Nel 2018, l’Agenzia Nazionale Anticorruzione ha denunciato alla Corte dei Conti elementi di criticità” nel contratto di Fazio (quali la mancata applicazione della delibera del Cda per la riduzione del 10% dei compensi sopra i 240mila euro e una durata quadriennale del contratto anziché  triennale) e “perplessità sulla giustezza dei costi/ricavi preventivati”.

Nel 2019 la Corte dei Conti ha archiviato l’inchiesta costatando che il costo delle puntate fosse inferiore del 50% rispetto al costo medio dei programmi di intrattenimento Rai (ad esempio le fiction, che possono raggiungere 1,1 milioni di euro).

La Corte ha affermato inoltre che lo stipendio del conduttore è regolare e che i ricavi e lo share sono stati in linea con le aspettative. Alla fine Fazio scrive la sua su Twitter: “Il danno di immagine ormai è subito“.

Il tweet di Fabio Fazio sul suo stipendio
Il tweet di Fabio Fazio sul suo stipendio

Fabio Fazio attacca la Rai, “Inaccettabile”: scopri di più

Gli anni di Sanremo di Fabio Fazio

Altro palco calcato più volte da Fabio Fazio è quello di Sanremo.

La prima conduzione risale alle edizioni del 1999 e del 2000, ma è tornato all’Ariston ancora negli ultimi anni. L’edizione del 2013, che lo vede accompagnato dalla fedele Luciana Littizzetto, ottiene un enorme successo con una media di 12 milioni di spettatori. La coppia di conduttori è talmente vincente che si aggiudica il Premio Regia televisiva. “Squadra che vince non si cambia” dice il proverbio e l’anno successivo il Festival chiama nuovamente Fazio e Littizzetto.

Le polemiche pre-festival (anche questa volta relative agli stipendi dei due conduttori) non passano però inosservate e ne va del successo dell’edizione: si perdono 3 milioni di spettatori rispetto al Sanremo 2013.

Fabio Fazio e la “doppia” vita di coppia tra moglie e Lucianina

Sposato dal 1994 con Gioia Selis e padre di due figli, Michele (di 16 anni) e Caterina (di 11), Fazio non ha mai dato spettacolo della propria vita privata. La persona, padre e marito si discosta molto dal Fabio personaggio, artisticamente “sposato” con la co-conduttrice torinese Luciana Littizzetto (hanno da poco festeggiato le “nozze d’argento”). Sempre intenti a scherzare e punzecchiarsi, i due appaiono nello studio di Che Tempo Che Fa come una vera e propria coppia ed è per questo che (insieme) sono ancora più amati. “Se si sta bene non ci si lascia. Io Fabio lo conosco come fosse mio marito” ha detto Lucianina in un’intervista su La Stampa.

Approfondisci

TUTTE le notizie su Fabio Fazio

Fabio Fazio e il suo anno orribile: “Sono stato anche aggredito per strada”