Marco Carta a Verissimo

L’amore per Sirio Campedelli e una vita nel segno della musica. Tutto questo e molto altro nell’intervista che Marco Carta rilascia a Verissimo, nella puntata di oggi. Tante le confessioni del cantante ma, proprio al termine della chiacchierata con Silvia Toffanin, lancia la bomba: “Quanto tutto questo finirà, capiterà“.

La vita di Marco Carta, tra carriera e famiglia

Ricca intervista quella che Marco Carta concede a Verissimo, ospite nel salotto di Silvia Toffanin. Una clip ripercorre le principali tappe che hanno segnato la sua vita e carriera professionale. Cresciuto nella scuola di Amici di Maria De Filippi, dalla quale è uscito vincitore, il cantante ha inanellato nel corso degli anni una serie di successi e traguardi continui.

Dalla partecipazione a Sanremo con La forza mia, che gli ha garantito un trionfo insperato, ai successivi album che lo hanno consacrato nel panorama musicale nazionale.

Se il lato professionale gli ha garantito successi e riconoscimenti continui, la sua vita privata non è stata tutta rose e fiori. Il cantante, infatti, è cresciuto senza un padre e la madre venne a mancare quando aveva solo 10 anni.

A prendersi cura di lui e a crescerlo furono la nonna, la zia e la prozia.

Cresciuto senza un padre

La principale mancanza che Marco Carta ha dovuto affrontare è, indubbiamente, quella del padre. Il cantante ammette di non averlo mai visto e questo ha condizionato la sua infanzia: “Lui è stato presente ma nella mia testa, perché ero gelosissimo dei miei compagni di classe. I bimbi sono spontanei, mi dicevano: ‘Ma tuo padre?’. Io avevo un appuntamento con lui, mamma mi disse ‘Marco, lunedì arriverà’.

L’ho detto a tutti: ‘Lunedì conoscerò mio papà’. L’appuntamento era alle 4, mi sono alzato da tavola dopo pranzo e l’ho aspettato sul gradino del portone“.

L’atteso incontro, però, non è avvenuto: “Lui non arriva, voglio ancora aspettare: è finita con un pianto che è durato due giorni, la testa schiacciata sul cuscino perché avevo capito che lui non voleva e che forse era inutile forzare la mano. Ammetto che ho provato una sorta di odio perché mi aveva recato così tanto dolore e io ero arrabbiato con me stesso perché l’ho amato così tanto“.

E aggiunge: “L’ho perdonato, gli ho scritto tante volte sui social ricordandolo nella festa dei papà“.

Il coming out: “L’ho fatto perché ero stufo

Marco Carta racconta poi il coming out pubblicamente affrontato qualche anno fa, quando ha annunciato di essere omosessuale: “È stata una scelta che ho meditato a lungo e non l’ho fatta perché sentivo di farla. L’ho fatta perché ero stufo dei commenti e delle domande idiote. Non si fanno queste domande, perché stai palesando questa differenza che c’è tra me e te. Tutti i miei amici lo sapevano e vivevo la mia vita con il mio fidanzato, non era cambiato nulla”.

Carta ha sempre ammesso di avere avuto diversi dubbi prima di prendere la decisione definitiva: “Ho sentito la costrizione di doverlo fare e la vivevo malissimo. Ho fatto bene perché da quel momento tutti gli stupidi non mi hanno più chiesto niente“.

Il cuore del cantante, infatti, batte da ormai 6 anni per il suo fidanzato Sirio, del quale svela: “Io e Sirio stiamo insieme da 6 anni, sono molto felice. Lui è dolcissimo, siamo molto affiatati e stiamo molto bene. Sono molto innamorato“.

L’amore per Sirio

Proprio Sirio ha voluto regalare un video-messaggio al cantante, mandato in onda da Silvia Toffanin: “Grazie perché siamo felici ed è difficile rendersene conto molte volte.

Ci è capitato molto negli ultimi anni, ma siamo riusciti a rimanere uniti e a non perderci. La strada è stata dura ma ce l’abbiamo fatta. Ora speriamo che il destino ci porti quella serenità che da tanto ricorriamo. Spero di rivederti su quel palco che tanto aspetti. Un bacio“.

La felicità del cantante è evidente e, con le lacrime agli occhi, confessa incredulo: “Non me l’aspettavo. L’amore è anche sorpresa, lui è sempre così sorprendente.

Sirio è così, è stata la persona che mi ha sostenuto tanto in questi anni. Sono successe tante cose non belle, ma lui è sempre stato lì con una corda a tirarmi su“.

Marco Carta lancia la bomba: pronto per il ‘sì’

Ma, in chiusura di intervista, Marco Carta lancia una bomba che coinvolge direttamente la sua sfera privata e il rapporto speciale con Sirio. La coppia, insieme da 6 anni, ha costruito passo dopo passo il proprio rapporto basato sulla fiducia, sul rispetto e sull’amore reciproco. Proprio per suggellare questo loro sogno d’amore, il cantante svela: “C’è qualcosa da annunciare: noi abbiamo pensato, anche a fronte delle tappe che abbiamo attraversato, che siamo fatti bene per stare insieme.

Non c’è mai stata una vera proposta, ho sempre voluto sposarmi ma lui non credeva nel matrimonio. Poi il tempo mi ha fatto capire che sì, lui mi vuole sposare. Quando tutto questo finirà, capiterà“.