achille lauro

Il cast del Festival di Sanremo 2021 è ancora in fase di costruzione, ma Amadeus può già contare su alcune certezze. Una di queste è Achille Lauro, che il conduttore ha fortemente voluto al suo fianco quest’anno nella veste di ospite fisso. Negli ultimi anni è stata una vera rivelazione della musica, ma c’è ancora tanto da sapere su di lui: scopriamolo insieme.

La famiglia di Achille Lauro

Achille Lauro, pseudonimo di Lauro De Marinis, nasce a Verona l’11 luglio 1990 da Nicola e Cristina Zambon. La sua è una famiglia di alti funzionari dello Stato: il padre, infatti, è un magistrato della Corte di Cassazione mentre il nonno paterno era un prefetto.

Con il padre Achille Lauro ha avuto spesso un rapporto difficile, minato da incomprensioni e differenti visioni della vita. Nato in una famiglia di funzionari statali, il giovane ragazzo aveva in mente solo la musica. A distanza di anni il padre ha accettato la passione del figlio e ha rivelato, dopo la sua esperienza a Sanremo, di essere fiero di lui.

Ma in famiglia c’è qualcuno che ha indirizzato Lauro verso la passione per la musica: è il fratello Federico, produttore della crew Quarto Blocco.

Grazie al fratello, la futura stella della musica italiana inizia così il suo percorso nella musica, principalmente il punk rock e il rap underground.

I primi passi nella musica, fino a Sanremo

Nel 2012 Achille Lauro esordisce nel mondo della musica, diventando in pochi anni artista di punta dei Quarto Blocco. Sino a quando non viene notato dall’etichetta discografica Roccia Music, che decise nel 2013 di investire su di lui portandolo al successo nel giro di pochi anni.

Fra il 2015 e il 2016 escono l’EP Young Crazy EP e Dio c’è, sino alla rottura con la Roccia Music e alla fondazione di una propria etichetta, la No Face Agency.

Ma la vera consacrazione arriva nel 2019, con la prima partecipazione al Festival di Sanremo. L’artista si presenta con il brano Rolls Royce, tratto dall’album 1969, che gli valse il nono posto nella classifica dei Big in gara. L’anno successivo arriva la conferma: sul palco dell’Ariston si esibisce con Me ne frego, tratto dall’album 1969 Achille Idol Rebirth, che si piazza all’ottavo posto in classifica.

Le sue esibizioni sulle note della canzone sono state accompagnate da look eccentrici, che richiamano volti storici del passato: da San Francesco di Giotto a Luisa Casati, sino alla Regina Elisabetta I d’Inghilterra.

Mistero sulla sua vita privata

Se nella musica è sempre stato eccentrico, stravagante, geniale nella sua personale concezione di arte, sulla sua vita privata si cela un velo di riservatezza. Sappiamo poco o nulla del lato più intimo di Achille Lauro, che non ha mai dato modo di comprendere se al suo fianco ci sia qualcuno a fargli battere il cuore.

Sappiamo, però, che nel corso della scorsa estate è stato in dolce compagnia di una ragazza. I due sono stati paparazzati dal settimanale Chi intenti a scambiarsi baci, coccole e sguardi d’intesa, segno che tra i due potrebbe essere scoppiata la passione. Dalla bocca di Lauro, però, nulla è stato dichiarato.

Approfondisci

TUTTO SU ACHILLE LAURO

TUTTO SUL FESTIVAL DI SANREMO

Sanremo 2021, Amadeus svela la co-conduttrice e i primi grandi ospiti