spostamenti covid

È arrivato il via libera da Palazzo Chigi sulle misure di restrizione anticontagio che, alla luce dei nuovi dati raccolti sinora, resteranno in vigore dal 7 gennaio fino al 15. Divieto di spostamento tra regioni salvo comprovate esigenze e arancione il week end del 9 e 10 gennaio.

Cosa si può e non si può fare dal 7 al 15 gennaio.

Dpcm-ponte: le misure anticontagio dal 7 al 15 gennaio

Si è concluso ieri sera a mezzanotte passata l’ultimo Consiglio dei Ministri che ha legiferato sulle misure di prevenzione anti Covid-19 che entreranno in vigore dal venturo 7 gennaio fino al 15.

Un decreto-ponte che arriva a pochi giorni dalla sua entrata in vigore e che ricalca quando già legiferato con il decreto dello scorso 3 dicembre. Come emanato dal Governo, permane il divieto di spostamento tra regioni o province autonome diverse fino al 15 gennaio 2021. Divieto che ammette le solite e ormai già note eccezioni: comprovate esigenze lavorative, situazioni di necessità o motivi di salute. Rimane sempre possibile fare ritorno nel proprio comune di residenza/domicilio/abitazione eccetto quelli verso seconde case ubicate in regioni diverse o province autonome da quelle in cui ci si trova.

Week end del 9 e 10 gennaio: Italia arancione

Diversa ancora la situazione nel weekend del 9 e 10 gennaio: nei festivi l’Italia sarà mera “zona arancione” dove varranno dunque i divieti e gli obblighi già esplicitati nel Dpcm del 3 dicembre scorso con possibilità di spostarsi, entro i 30 km dai relativi confini, dai Comuni con popolazione fino a 5mila abitanti. Permane invece il divieto di muoversi verso i capoluoghi di provincia. Diverse invece le regole per i territori in “zona rossa” nei quali dal 7 al 15 gennaio ci si potrà spostare ma una sola volta al giorno in massimo 2 persone e verso una sola abitazione privata sita nel proprio comune.

Sempre valida la regola dello spostamento in 2 a cui si possono aggiungere 2 minori di 14 anni, persone con disabilità o non autosufficienti loro conviventi. “Resta ferma, per tutto il periodo compreso tra il 7 e il 15 gennaio 2021 – si legge sul sito del Governo – l’applicazione delle altre misure previste dal decreto del Presidente del Consiglio dei ministri 3 dicembre 2020 e dalle successive ordinanze“.

Approfondisci

TUTTO sul CORONAVIRUS

Vaccino AstraZeneca: come funziona e perché l’Europa chiede più informazioni