coronavirus medici tamponi

Filtrano anche oggi novità sull’emergenza sanitaria per il Coronavirus. Proprio di oggi le parole del presidente del Consiglio Giuseppe Conte, chiamato a pronunciarsi sull’attuale emergenza che potrebbe aggravarsi nelle prossime settimane. Alla luce di quanto sta accadendo in maniera più diffusa e generale in Europa, in particolar modo in Germania, Irlanda e Gran Bretagna, sembra infatti che anche l’Italia nelle prossime settimane possa trovarsi a fare i conti con una terza drammatica nuova ondata di contagi.

Il bollettino dell’11 gennaio con tutti i numeri aggiornati dal Ministero della Salute.

Covid-19, il bollettino dell’11 gennaio: 448 morti

Quasi 3 milioni di casi dallo scoppio dell’epidemia, 12.532 nuovi positivi in 24 ore e 448 morti che portano il totale delle vittime a 79.203.

Non sono i numeri che ci si aspettava forse troppo fiduciosi se si ripensa alle aspettative di maggio, giugno, quando ci si auspicava di lasciarsi la pandemia alle spalle entro la fine dell’anno. Quanto di più preoccupante però, alla luce di una realtà che non si è avverata, sono le aspettative attuali: c’è timore infatti in Italia per quella che potrebbe essere una terza drammatica terza ondata di contagi, un’impennata che sembra molto probabile così come è già stata registrata negli altri Stati europei.

Un nuovo Dpcm in arrivo per contrastare l’ipotesi “terza ondata”

Un’impennata che potrebbe trascinare nuovamente nel vortice della paura la Penisola nelle prossime settimane e per la quale diverrebbe essenziale predisporre già ora un piano d’azione. È quanto si sta prefiggendo di fare in queste ore il Governo italiano all’opera su un nuovo Dpcm che dovrebbe entrare in vigore a partire dal 16 gennaio, all’indomani della scadenza dell’attuale decreto-ponte vigente.

Un Dpcm che potrebbe contenere nuove strette e mantenere alcuni divieti come quello di spostamento infraregionale e l’obbligo, invece, di rispettare il coprifuoco. Intanto restato quasi 600mila le persone attualmente positive al Coronavirus in Italia, 549.734 in isolamento domiciliare. Si registra anche oggi un nuovo incremento dei numeri in ospedale con 23.603 persone ospedalizzate con sintomi (+176 rispetto a ieri) e 2.642 ricoveri in terapia intensiva (+27 unità rispetto a ieri).

Approfondisci

TUTTO sul CORONAVIRUS

Decreto Ristori 5: dai bonus per le Partite Iva all’anno bianco contributivo

Nuovo Dpcm, cambiano le regole della zona rossa: da quando potrà scattare