daniela poggiali

Rimarrà in carcere Daniela Poggiali, la cosiddetta infermiera killer condannata a 30 anni, lo scorso dicembre, per la morte del 95enne massimo Montanari.

La donna, in attesa di sentenza definitiva, aveva fatto presentare ai suoi legali richiesta per poter uscire dal carcere in attesa del giudizio finale: il tribunale della Libertà di Bologna  ha infatti deciso che la donna resterà in carcere.

La foto con il cadavere: chi è Daniela Poggiali

Daniela Poggiali è uno dei personaggi della cronaca degli anni recenti che più ha inquietato e sconvolto l’opinione pubblica. Resa tristemente famosa per un selfie scattatole dai suoi colleghi di corsia mentre sorrideva e mostrava il pollice accanto al cadavere di un uomo, è poi stata imitata per la morte di un anziano paziente, Massimo Mantovani, 95 anni, morto in circostante da subito apparse come sospette.

La morte di Mantovani: riconosciuta premeditazione

Sebbene siano 38 i decessi avvenuti nel contesto dell’Ausl Romagna, l’accusa ha deciso di procedere nei confronti della Poggiali solo per quello di Mantovani, l’unico per cui vi erano elementi a carico della donna bastevoli per una condanna. In sede d’indagini si è anche scoperto che l’uomo era l’ex datore di lavoro dell’allora compagno della donna, e che in un’occasione la stessa avrebbe fatto palesi minacce ad alta voce nei confronti dell’uomo.

Questo è bastato alla corte per decidere di aggiungere l’aggravante della premeditazione alla condanna per omicidio.

Le motivazioni della corte

Le motivazioni del rifiuto sono legate ad un rigido giudizio della Corte nei confronti della condannata: “Non è capace di autogoverno e conserva la più totale assenza di senso di umanità”. La Poggiali è stata definita come dotata di “versatilità criminale”, nonché “una donna che bene sa scegliere come e quando portare a termine le sue intenzioni: e di specifiche occasioni, da libera, potrebbe averne ancora“.

Approfondisci:

Lugo, morti in corsia: Daniela Poggiali assolta da ogni accusa

Condannata “l’infermiera killer” Daniela Poggiali: 30 anni per omicidio