auto dei carabinieri

Drammatico caso di violenza domestica: a Moncalieri, nel torinese, un uomo di 29 anni è stato arrestato per maltrattamenti sulla sua compagna e sul figlio 11enne di lei. L’uomo, che ha ripetutamente picchiato entrambi, era arrivato ad essere talmente violento che la donna è finita in ospedale con la milza spappolata.

La donna: “Sono caduta dalle scale”

Quando i medici dell’ospedale Santa Croce, lo scorso 14 novembre, hanno visitato la donna ed hanno cercato di capire cosa le fosse successo per provocarle fratture e contusioni di quella portata, lei aveva risposto di essere caduta dalle scale.

Questa giustificazione avrebbe subito insospettito i medici, che avrebbero fatto una denuncia per maltrattamenti.

Violenze ripetute nel tempo

A quel punto sarebbero partite le indagini che hanno portato a scoprire una realtà agghiacciante: l’uomo, a quanto pare, picchiava sia la donna che il bambino di 11 anni da mesi. Ogni volta poi tornava a casa e cercava di farsi perdonare, promettendo che quella violenza sarebbe stata l’ultima. In realtà poi tornava a picchiare donna e bambino. Pare non abbia subito invece violenze l’altro figlio della donna, di soli 2 mesi, di cui l’uomo è il padre.

Il Pm Delia Boschetto ed il Giudice Giulio Corato hanno dato ordine d’arresto per l’uomo, che ora sarebbe in carcere. La donna ed i suoi due figli invece sono stati allontanati da casa – per loro è stato emesso un provvedimento di allontanamento- al fine di tutelarli.

Ragazza presa a pugni e frustata: il caso di Busto Arsizio

Benché il 2021 sia appena iniziato, non sono calati i casi di violenze domestiche. Emblematico è ciò che, ad esempio, è avvenuto a Busto Arsizio dove un giovane ha picchiato la fidanzata, frustandola con il guinzaglio del cane, dopo averla anche presa a pugni.

La ragazza, che ha appena 16 anni, ha fatto denuncia ai carabinieri, che ora indagheranno su presunte percosse avvenute in precedenza.