Daniele Mondello e Viviana Parisi

Sono passati 5 mesi da quel 3 agosto in cui Viviana Parisi e il figlio Gioele Mondello sono scomparsi nei pressi di Caronia, nel messinese. I loro corpi sono stati trovati ma il mistero sulla loro morte continua, così come continuano le indagini della Procura.

Daniele Mondello, il padre del piccolo Gioele, ha pubblicato sui social una toccante lettera per il compleanno del figlio, che avrebbe compiuto 5 anni il 16 gennaio.

Daniele Mondello: il messaggio per il compleanno di Gioele

Daniele Mondello affida i suoi pensieri per il giorno del compleanno del figlio a Facebook. “Vi capita mai di sperare che quel determinato giorno non arrivi mai?

È il mio caso pensando al 16 gennaio. Il giorno del tuo compleanno figlio mio. Da quando tu e la mamma non ci siete più mi ha sempre fatto paura questa data“.

L’artista hardstyle dichiara che la paura è forse legata al dover “affrontare questo momento in cui invece di celebrare la tua nascita e la tua crescita posso limitarmi a ricordarti e sprofondare nella più grande tristezza che mai al mondo avrei pensato di provare“. Mondello si rivolge direttamente al figlio: “Sai Gioele si dice che per ogni figlio il papà, nella maggior parte dei casi, sia considerato un supereroe.

Forse anche per te era così, ma posso affermare che il mio supereroe eri tu figlio mio. Tu mi hai fatto provare emozioni che non credevo possibili o esistenti. Con te ho scoperto la vera gioia della vita, ma soprattutto la felicità di essere padre. Sei ciò che mi ha cambiato e mi ha fatto vedere tutto in modo diverso, con occhi diversi“.

Viviana Parisi, due nuovi indizi fanno pensare che sia stata uccisa

Il ricordo del piccolo Gioele

L’uomo continua raccontando la grande gioia che la nascita del figlio gli ha regalato. “Da quando ti ho visto per la prima volta ho capito che il resto della mia esistenza lo avrei dedicato a te e che per te avrei dato tutto me stesso“, scrive nel post, “Aiutarti a crescere, a capire il mondo, insomma accompagnarti in ogni istante.

Quello che non sai è che, indirettamente, le medesime cose le facevi anche tu per me, guidandomi in questo cammino a me ancora ignoto: quello del genitore“.

Per Daniele Mondello il regalo “più bello che la vita mi ha dato è stato avere te figlio mio. Adesso purtroppo sono qui a ricordarti e non posso festeggiare con te, ma sappi che tu vivi dentro di me. Tu e la mamma siete la mia linfa vitale, ciò che ancora mi da la forza per affrontare tutto giorno dopo giorno.

Grazie per quello che mi hai dato, sei e rimarrai sempre l’amore della mia vita e il mio supereroe. Buon compleanno figlio mio“.

Approfondisci

TUTTO sul caso di Viviana Parisi e Gioele Mondello