roberto speranza in primo piano

La crisi di governo non può fermare la campagna vaccinale. Il piano per contrastare la pandemia e quindi superarla è cruciale e nelle scorse settimane i ritardi sulla consegna delle dosi Pfizer e Moderna hanno generato tensione e anche costretto a rivedere i piani del governo e delle regioni. Ieri, in un incontro tra tra governo Regioni si sarebbe giunti a un nuovo accorso su nuove linee guida da seguire nelle prossime settimane.

Il piano vaccinale

C’è un nuovo piano vaccinale. Questo sarebbe emerso dopo la riunione con le regioni: i vaccini Pfizer e Moderna saranno somministrati alle persone over 80 e ai più fragili; invece, quello di AstraZeneca andrà alle persone sotto i 55 anni, poi al personale scolastico docente e non docente, forze armate e di polizia e anche al personale carcerario e ai detenuti.

Il piano entrerà in gioco da lunedì, quando arriveranno le dosi di vaccini del carico Astrazeneca ed è da considerarsi come la fase 2 e 3 della campagna vaccinale. Un piano che guarda ai prossimi mesi, fino ad aprile: questo prevede che per il mese corrente vengano somministrate 2 milioni di dosi; a marzo invece 4 milioni e infine ad aprile ben 8 milioni di dosi. Tutto per arrivare alla soglia di 14 milioni di dosi in un trimestre.

Le parole di Speranza

Ansa poi riporta le parole del ministro Roberto Speranza che parla proprio della decisione del tetto anagrafico dei 55 anni: “Il tetto anagrafico per il vaccino AstraZeneca potrebbe essere superato in futuro dopo ulteriori valutazioni scientifiche“, specifica, “I vaccini sono essenziali ma ci sono anche altre opzioni in valutazione. Stiamo accelerando sugli anticorpi monoclonali“. Poi entra nel merito del vaccino di provenienza russa: “Non dobbiamo avere timori delle origini dei vaccini, quello che per noi è importante è il passaggio all’Ema.

Abbiamo sollecitato l’Ue alla valutazione scientifica sul vaccino russo e di altri Paesi“. C’è anche tempo per un piccolo commento sulla crisi del governo: “La Campagna di vaccinazione resti fuori da crisi e da contese politiche. È la cosa più importante per tutto il Paese“, riporta SkyTg24.

Approfondisci:

Tutto sul coronavirus

Tutto sui vaccini anti-Covid