astrazeneca vaccino parla l'ema dopo le indagini

È una giornata simbolica per la lotta al Coronavirus. Mentre in Italia si celebra la Giornata nazionale in memoria delle vittime per il Covid-19, arriva di pari passo la decisione ufficiale da parte dell’Ema, l’Agenzia europea per i medicinali, chiamata ad esprimersi sul vaccino AstraZeneca.

Vaccino AstraZeneca, la comunicazione dell’Ema: “Si tratta di un vaccino sicuro ed efficace

Arriva in questi momenti la decisione dell’Ema sul siero anti-Covid dell’azienda biofarmaceutica anglo-svedese AstraZeneca. Il verdetto dell’Ema è appena arrivato a seguito di una lunga e approfondita indagine condotta sul vaccino di cui, già negli scorsi giorni, si sono rimarcati i “benefici“, superiori ai rischi.

L’Ema, nella persona di Emer Cooke ha appena diffuso la notizia nel corso della conferenza stampa: “Il comitato di esperti di sicurezza è arrivato alla conclusione dopo aver analizzato i casi delle persone vaccinate con AstraZeneca. La conclusione è chiara: si tratta di un vaccino sicuro ed efficace, protegge le persone dal Covid-19“.

Il giorno della verità su AstraZeneca

Era atteso proprio per oggi il “giorno di AstraZeneca“, il verdetto che tutti si aspettavano al termine della conferenza stampa dal quartier generale dell’azienda biofarmaceutica ad Amsterdam.

La decisione presa su scala nazionale in Italia dall’Aifa, agenzia italiana del farmaco, era arrivata il 15 marzo scorso quando aveva deciso, in via precauzionale e temporanea, la sospensione dell’utilizzo del vaccino AstraZeneca.

La precedente decisione dell’Aifa sulla sospensione temporanea e precauzionale del vaccino

Una decisione, quella italiana, arrivata postuma ad una similare posizione adottata già nei confronti di AstraZeneca da parte di altri Stati europei come la Germania. “L’AIFA ha deciso di estendere in via del tutto precauzionale e temporanea, in attesa dei pronunciamenti dell’Ema, il divieto di utilizzo del vaccino AstraZeneca Covid19 su tutto il territorio nazionale“.

Tale decisione – comunicava l’AIFA – è stata assunta in linea con analoghi provvedimenti adottati da altri Paesi europei“. Il giorno dopo la sospensione del vaccino erano arrivare le parole dell’Ema che, nel corso di una conferenza stampa, aveva dichiarato per voce di Emer Cooke, direttrice esecutiva: “Migliaia di persone hanno sviluppato coaguli di sangue, vogliamo stabilire se ci sono connessioni col vaccino AstraZeneca [..] C’è un’analisi rigorosa su eventi trombo embolici.

Esamineremo tutti i casi. Giovedì arriveremo a una conclusione per vedere se saranno necessarie nuove azioni“.